Pubblicato il

Duro attacco di Centini e Flumini: ''Il Pd faccia un mea culpa''

Duro attacco di Centini e Flumini: ''Il Pd faccia un mea culpa''

TARQUINIA – Devono aver colto nel segno Arianna Centini (ex segretario) e Salvatore Flumini che solo poche ore prima della conferenza hanno diffuso alla stampa un duro attacco all’indirizzo del partito democratico. Almeno a giudicare dalle dichiarazioni di Laura Santi e company che ieri hanno fatto un bagno di umiltà. Certo è che pesano come un macigno le dichiarazioni dei due ex fedelissimi democrat. “Crediamo sia veramente improprio e arrogante da parte vostra parlare di traslochi. – hanno tuonato Centini e Flumini – State esprimendovi nei confronti di persone che volutamente sono state messe alla porta da un Pd per il quale si sono spesi senza riserve. Troppo di sinistra per stare con voi, troppo conservatori e poco propensi alle partecipazioni nelle divisioni dei “pani e dei pesci”. 
“Urlatori isterici di rinnovamento e di rottamazione – hanno accusato – a nostro avviso valutazioni inopportune e malvagie di persone, di idee e soprattutto di ideali”. 
“Ad oggi proponete il vostro papabile candidato sindaco nella persona di Sandro Celli – ipotizzano i due – caro Sandro, nulla di personale, ma dove è il rinnovamento? Dove sta la rottamazione? Non si accetta da questo Pd qualsiasi tipo di rimprovero, in quanto le persone sono libere di confrontarsi con chiunque, e confrontarsi significa parlare con la gente e soprattutto tra la gente, almeno crediamo. Sosteniamo fermamente che se le idee ci sono, tante, diverse e condivise, allora sì c’è la democrazia. Troviamo ancora più offensivo che un Pd da voi stesso distrutto, vada a fare a tutt’oggi la morale a chi non ha sposato altri simboli politici e non è affatto salito sul carro di una politica vincente. Forse è giunto il momento per voi di fare un “mea culpa”. 
 

ULTIME NEWS