Pubblicato il

Scuole e fossi: arrivano i fondi del Ministero

Scuole e fossi: arrivano i fondi del Ministero

Soddisfatto il sindaco Pietro Tidei per l’arrivo di due milioni di euro

SANTA MARINELLA – Tutto il lavoro effettuato dall’attuale amministrazione, volto a trovare fondi utilizzabili per la risistemazione delle strutture comunali, comincia a dare i suoi frutti. E’ notizia di ieri che il Ministero dell’Interno ha destinato circa due milioni di euro per restaurare locali scolastici, edifici in disuso e sistemazione idraulica di fossi. Il Sindaco Pietro Tidei, dunque, si dice soddisfatto per l’ottenimento di fondi interventi che prevedono  400mila euro per opere di miglioramento sismico e strutturale dei solai della sede comunale di via Aurelia, 700mila euro per opere di miglioramento sismico e strutturale dei solai della sede di Via della Libertà, 175mila euro per opere di sistemazione idraulica e consolidamento idrogeologico con sistemazione dell’alveo del fosso di Santa Maria Morgana e 745mila euro per opere di adeguamento e sistemazione della scuola Vignacce. “Dopo nemmeno otto mesi dall’insediamento – dice il sindaco – l’amministrazione comunale sta già ottenendo i frutti di un lavoro che ci vede quotidianamente impegnati a risollevare le sorti di un Comune abbandonato a se stesso da anni. Dopo i tre milioni e duecentomila euro ottenuti per le barriere soffolte a Santa Severa, arrivano questi importanti contributi per gli edifici comunali, la scuola Vignacce e il fosso di Santa Maria Morgana. Per quando riguarda l’immobile di Via della Libertà, voglio anticipare che sarà mia premura proporre l’idea, in condivisione con la mia maggioranza in una delle prossime riunioni, di realizzare un asilo nido comunale grazie al fondo ministeriale concesso, in questo modo si potrà realizzare un’opera molto sentita da parte dei cittadini e che manca da sempre in questo Comune”. “Mi sento in dovere di ringraziare chi ha collaborato con me all’ottenimento di questo risultato – conclude Tidei – nello specifico il vice Sindaco Andrea Bianchi, che ha supervisionato l’attività dell’ufficio tecnico al fine di raggiungere questo importantissimo obiettivo”.

ULTIME NEWS