Pubblicato il

Vanno in caserma per una denuncia ma finiscono nei guai

Vanno in caserma per una denuncia ma finiscono nei guai

Due ragazze sono state denunciate dai carabinieri per furto e detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si erano recate a via Antonio da Sangallo per lo smarrimento di un telefono 

CIVITAVECCHIA – Sono state denunciate a piede libero e devono rispondere di furto e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti due ragazze civitavecchiesi di 20 e 21 anni.

Ieri pomeriggio le due giovani si sono recate presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Civitavecchia Principale per sporgere una denuncia di smarrimento del cellulare della 20enne. I militari, durante la ricezione della denuncia, si sono insospettiti per il loro comportamento, e soprattutto per il fatto che le due indossassero due borse nuove, ancora munite delle etichette. Così i militari hanno trattenuto con una scusa le ragazze negli uffici della caserma avviando immediati accertamenti al termine dei quali sono riusciti ad appurare che le borse in loro possesso erano state rubate poco prima, da un negozio del centro, proprio ad opera di due donne.

A seguito della perquisizione personale, una delle due è stata trovata in possesso di 22 grammi di hashish. La perquisizione è stata pertanto estesa anche alle loro abitazioni dove i militari hanno rinvenuto altre cinque borse, risultate oggetto di furto presso lo stesso negozio, e altri 5 grammi di hashish. La refurtiva è stata interamente restituita al legittimo proprietario mentre la droga è stata sequestrata.

Al termine degli accertamenti le due giovani sono state denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per i reati di furto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

ULTIME NEWS