Pubblicato il

Asilo nido, iscrizioni non prima di giugno

Asilo nido, iscrizioni non prima di giugno

Il vicesindaco Giuseppe Zito illustra l'andamento dei lavori all'interno della struttura. Stanziati anche 156mila euro per la manutenzione straordinaria dei plessi Montessori e Tyrsenia

CERVETERI – Sono praticamente conclusi i lavori per la realizzazione del primo asilo nido comunale della storia, realizzato dal Comune di Cerveteri grazie al progetto regionale “Mille Asili per il Lazio”. La struttura, secondo quanto spiegato dal vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Zito, è quasi terminata e «nei prossimi giorni i lavori si concentreranno sulle aree esterne». «Si tratta – ha spiegato Zito – di una struttura di circa 410 metri quadrati progettata per garantire i più elevati standard in tema di comfort e sicurezza. Sarà realizzata in legno con la tecnologia X-LAM e risulterà in classe A4. Per quanto riguarda il contenimento dei consumi energetici è dotata di un impianto fotovoltaico da 8.33 KWP. Innovativa anche sotto l’organizzazione degli spazi didattici è pensata affinché i bambini possano agevolmente usufruire, attraverso gli spazi per la distribuzione orizzontale, di tutti gli ambienti, nelle loro interazioni e articolazioni permettendo facilmente di usufruire delle zone all’aperto». Nel nuovo asilo comunale inoltre non mancherà un impianto di videosorveglianza. In tutto saranno all’incirca 30 i bambini che l’asilo potrà ospitare, per un costo di circa 250mila euro all’anno. Sebbene l’amministrazione cercherà di andare a reperire fondi all’interno del prossimo bilancio di previsione, così da garantire il servizio, dall’altra parte anche i genitori dovranno fare la loro parte, pagando una parte della quota di iscrizione. Per capire quanto effettivamente l’asilo nido costerà alle famiglie bisognerà però aspettare l’aggiudicazione della gara per la concessione del servizio. «Gara – ha detto Zito – che potremo avviare dopo l’approvazione del bilancio. Pertanto – ha concluso – contiamo che le iscrizioni, per il primo anno non si apriranno prima di giugno». Intanto, sempre a proposito di scuole, il vicesindaco ha annunciato anche l’arrivo di 156mila euro da suddividere tra il plesso della Montessori e per il Tyrsenia. «Per queste due strutture – ha detto – sono stati stanziati 156mila euro destinati alla manutenzione straordinaria delle scuole e alla sistemazione delle aree esterne delle scuole dell’infanzia».

ULTIME NEWS