Pubblicato il

Interporto: il Pincio tenta la mediazione

Interporto: il Pincio tenta la mediazione

Domani vertice a tre tra Sindaco, Cfft e sindacati sopo la rottura della trattativa della scorsa settimana. L'obiettivo è arrivare ad un accordo per dare il via al rilancio della piattaforma logistica 

CIVITAVECCHIA – Un vertice a tre tra il sindaco Cozzolino, la nuova proprietà dell’interporto rappresentata dalla Cfft ed i sindacati. È quello che si terrà domani pomeriggio a Palazzo del Pincio, con il Comune che sta cercando di recuperare la trattativa che si è rotta a scorsa settimana, quando Cfft ha abbandonato il tavolo di confronto con le parti sociali. Le parti sono distanti, al momento. E sul riassorbimento dei lavoratori attualmente presenti all’interno della struttura non c’è accordo. La società italo belga si è detta pronta ad assumerli tutti, mantendendo quindi il posto di lavoro, e con lo stesso stipendio. Ma le mansioni, i livelli e l’inquadramento vuole deciderlo lei, in base a quelli che sono gli obiettivi di sviluppo ed il piano industriale dell’infrastruttura. Su questo aspetto, però, la trattaiva si è arenata. Venerdì pomeriggio i sindacati hanno convocato un’assemblea unitaria con i lavoratori, informandoli della situazione. La decisione è quella di andare avanti, cercando di far valere le proprie ragioni. “Il passaggio con il Pincio è corretto, anche perché il Comune è titolare della concessione della struttura – ha commentato Gennaro Gallo della Uiltrasporti – auspichiamo possa essere recuperata la trattativa, perché noi l’accordo vogliamo farlo. Ma che sia un accordo, scaturito dal confronto, non l’accettazione o meno di una decisione da parte dell’azienda”. 

Accordo oggi fondamentale, senza il quale infatti non potrà essere formalizzato davanti al notaio il passaggio di proprietà e, quindi, non potrà essere rilanciata la piattaforma logistica cittadina che attende da anni un suo sviluppo concreto. 

ULTIME NEWS