Pubblicato il

Tedesco: ''Al lavoro per far rinascere Civitavecchia''

Tedesco: ''Al lavoro per far rinascere Civitavecchia''

Il candidato sindaco del centrodestra apre ufficialmente la campagna elettorale: "Non ho sostituito nessuno, è una coalizione che unitariamente vuole risollevare le sorti di questa città attraverso un progetto comune". Al suo fianco Massimiliano Grasso ed Enrico Zappacosta  

CIVITAVECCHIA – Non la sostituzione di qualcuno, ma l’avvio di un progetto fatto di unità, per Civitavecchia. Si presenta così il candidato sindaco del centrodestra Ernesto Tedesco; un centrodestra che oggi si è ricompattato attorno alla sua figura e, soprattutto, attorno ad un progetto comune. Via le polemiche e spazio al lavoro condiviso: tanto che l’avvocato, ex assessore alla Cultura e vicesindaco della giunta De Sio, ha chiamato al suo fianco anche Massimiliano Grasso ed Enrico Zappacosta, ringraziandoli per aver anteposto il bene della città ad aspettative legittime, “per aver – ha sottolineato – mostrato senso civico, disponibilità ed amore per Civitavecchia”. (SEGUE)

IL COMMENTO DI TEDESCO – “Abbiamo intrapreso un progetto comune, che ci appartiene ed appartiene alla città – ha sottolineato il candidato sindaco – una città che deve rinascere, deve ritrovare il sorriso perso; lo deve fare soprattutto per i suoi giovani. Ci siamo trovati attorno ad un progetto interessante, abbracciato infatti anche da altre forze che vanno oltre gli schemi e le ripartizioni ideologiche”. Oltre ai tre partiti di centrodestra Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, infatti, sono presenti nella coalizione anche la Svolta – che proporrà una propria lista senza candidare però il leader Massimiliano Grasso – ed il Polo democratico, con il gruppo guidato da Mirko Mecozzi che ha rotto gli indugi, deciso a sostenere proprio Tedesco. Dialogo aperto anche con il Polo Civico, che ieri appoggiava Zappacosta, e con altre realtà. Nonostante l’assenza dalla scena politica per oltre un decennio, Tedesco si è detto pronto a riprendere la strada lasciata, “ripetendo – ha spiegato – quell’emozionante avventura che mi ha visto assessore e vice sindaco. Quell’esperienza mi ha lasciato molto, e questa città ha delle potenzialità infinite per ripartire: ecco perché mi rimetto in gioco volentieri. È una battaglia impegnativa che possiamo vincere”. Anzi, il candidato sindaco auspica di portare a casa un ottimo risultato già al primo turno. “Iniziamo a lavorare e crediamoci – ha ribadito – perché le condizioni ci sono”. (Agg. 19/03 ore 14.21)

I DUE EX CANDIDATI GRASSO E ZAPPACOSTA – Ed i primi a rimboccarsi le maniche sono proprio Massimiliano Grasso ed Enrico Zappacosta. Il primo, forte dei cinque anni di opposizione e sostenuto dalla squadra con la quale ha lavorato tra la gente in questo periodo, presenterà una propria lista, ma non comparirà nell’elenco. “Se dicessi che la scelta di fare un passo indietro non sia stata difficile e sofferta – ha spiegato – sarei ipocrita. Il rischio di riproporre il quadro del 2014 e di riconsegnare la città ad altri cinque anni di nulla e degrado mi hanno convinto; una decisione per il bene di Civitavecchia”. Zappacosta si occuperà di mettere a punto la lista della Lega; anche in questo caso non ci sarà il suo nome che non comparirà neanche nella futura possibile squadra di governo. “Abbiamo portato a casa innanzitutto un grande risultato – ha commentato – quello dell’unità del centrodestra per la quale, almeno la Lega, ha da sempre lavorato. Abbiamo individuato il candidato migliore e siamo pronti a scendere in campo per ampliare il progetto, per convincere gli indecisi, per parlare con la gente”. (Agg. 19/03 ore 15.34) 

 

ULTIME NEWS