Pubblicato il

Marcia Forza Nuova, cento volontari per proteggere la città

Marcia Forza Nuova, cento volontari per proteggere la città

Il centro di Fiumicino blindato. Intanto il sindaco Montino risponde all’Anpi: "Non spetta a me impedirne lo svolgimento"

FIUMICINO – «Comprendo le motivazioni che hanno spinto l‘Anpi di Fiumicino a scrivermi per chiedermi di intervenire affinché impedisca domani lo svolgimento in via di Torre Clementina della manifestazione indetta da Forza Nuova contro la mia persona». Lo dichiara il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, che in una nota risponde alla lettera dell’Anpi Fiumicino che chiedeva l’intervento del primo cittadino per “bloccare” la protesta. «Mi rammarica informarli, però, che in quanto sindaco non ho alcuna competenza e possibilità di impedire che tale manifestazione si svolga a Fiumicino».  Una protesta quella di oggi, che «per la prima volta Fiumicino vedrà in campo insieme tutte le associazioni di volontariato al fine di garantire i diritti dei cittadini e di tutelare le bellezze del territorio». Lo afferma Firmato: Domenico Parente, Delegato alla Sicurezza. «Accadrà in occasione della manifestazione, autorizzata dalla Prefettura, organizzata da Forza Nuova per la giornata di oggi. Un centinaio di volontari, con le loro divise, presidieranno il percorso, con lo scopo specifico aiutare le forze dell’ordine nel controllo della città. Sarà loro compito allertare le autorità nel momento in cui notassero una qualsiasi anomalia. Il coordinamento tra le associazioni, unico nel suo genere, avverrà nel primo pomeriggio, per organizzare al meglio le postazioni. Un modo per essere realmente utili alla collettività ed efficaci nel tutelare la sicurezza di tutti. E’ un’operazione importante, la prima di questo tipo, che servirà – afferma Parente – a tutelare tutti. Attenzione particolare sulle opere pubbliche (ad esempio il ponte 2 giugno) e i presidi di valore storico (Palazzo Noccioli, ad esempio). Tutto dovrà scorrere con tranquillità, garantendo i diritti di tutti. Va detto però, che alcune provocazioni che esulano dalla normale dialettica cittadina, fatte dai manifestanti nei confronti della moglie del Sindaco (leggi l’articolo), accompagnate da alcuni slogan, sono assolutamente fuori luogo e non contribuiscono a rasserenare gli animi; un conto è la dialettica politica, la critica amministrativa, altro è l’attacco personale, che ritengo profondamente sbagliato e non fa il bene della città». 

ULTIME NEWS