Pubblicato il

Mulargia: ''Strade come Beirut''

S. MARINELLA – Dopo mesi di silenzio, torna a farsi sentire Giorgia Mulargia, ex delegata alle Attività sportive nella scuola dell’amministrazione Bacheca. “In questi ultimi tempi mi sono imposta di fare un passo indietro dalla politica strillata – dice la Mulargia – messa in piedi da molti esponenti locali. Vorrei rivolgere un appello all’attuale sindaco, sulle cose da fare, vedendo molte chiacchiere sui social e pochi fatti intrapresi dall’amministrazione comunale in favore dei cittadini, nascondendosi sotto progetti spot o slogan fini a se stessi che nulla portano ai problemi quotidiani che incidono sulla vita di ognuno di noi. Molti i discorsi non tradotti in segni tangibili per chi, come noi, vive la città e si rende conto delle problematiche crescenti che ci troviamo ad affrontare, come ad esempio la manutenzione ordinaria e straordinaria, se non fosse per lo sforzo dei sempre più bistrattati dipendenti della Multiservizi, delle strade, una vergogna coperta con ipocrisia risaltando una segnaletica ridisegnata sopra un manto stradale degno di Beirut dei peggiori anni”. “Ogni cittadino – continua l’ex delegata – dovrebbe avere la sicurezza per se e per chi vive quotidianamente la città, di non dover fare i conti tutti i giorni con strade abbandonate al loro destino. Buche, crepe, perdite idriche e cedimento del manto stradale, che non può più essere procrastinabile ad un incuria così accentuata, soprattutto per il livello a cui si è arrivati con le tasse cittadine”. “Chiediamo al sindaco – conclude la Mulargia – al di là delle parole sui social, di prendere provvedimenti immediati. Aspetteremo il futuro guardando la città rinascere o sgretolarsi sempre più”.

ULTIME NEWS