Pubblicato il

Valentina Vannicola tra le migliori fotografe italiane

Valentina Vannicola tra le migliori fotografe italiane

L’artista collinare selezionata da Forbes racconta la sua intensa attività

TOLFA – La bravissima artista collinare Valentina Vannicola è stata selezionata da ‘’Forbes’’ tra i migliori esempi di fotografia italiana nel mondo. 
La fotografa collinare non è nuova a questi grandi riconoscimenti, negli anni con le sue foto esposte in mostre personali e in quelle collettive ha fatto parlare di sè non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. «Esattamente 9 anni fa inauguravo la mia prima mostra curata da Nathalie Santini, alla mitica ST libreria galleria di Roma. Oggi sono cambiate un po’ di cose ma le emozioni di quei giorni rimangono invariate. In quest’ultimo periodo ho lavorato parecchio con la didattica, portando a termine due progetti interessanti: uno con l’Università La Sapienza e l’Istituto Superiore di Fotografia, l’altro con lo Ied di Roma (Istituto Europeo di Design); in entrambi le occasioni ho lavorato insieme agli studenti sul rapporto tra l’immagine e il testo letterario – spiega Valentina Vannicola – nel primo caso abbiamo operato su tre racconti di Italo Calvino dando vita a ben nove progetti diversi, nel secondo su L’Eneide arrivando alla realizzazione di un tableaux fotografico che propone un’ attualizzazione del testo, un’opera complessa dove l’immagine fotografica dialoga con i versi di Virgilio, un sonoro toccante ed una mappa interattiva che intreccia i percorsi dei migranti oggi e quello intrapreso da Enea ed il suo popolo. Tutta l’esperienza sull’Eneide è stata presentata ed esposta al Museo Macro di Roma all’interno del progetto IED Factory». 
Per quanto riguarda i suoi progetti personali Valentina spiega: «Sto lavorando all’ideazione di lavori di comunicazione per Enti e discutendo proprio in questi momenti su una possibile commissione pubblica». Il suo ultimo lavoro complesso rimane ‘’Eravamo terraferma’’: la storia ricostruita di un’isola appartenuta all’ex Yugoslavia, un luogo che durante le guerre sanguinarie degli anni ‘90 del secolo scorso, diventa il rifugio e poi la casa di un piccolo gruppo di uomini e donne che decisero di non imbracciare le armi. «Non so ancora con certezza quando – prosegue la Va Nicola – questo lavoro verrà riproposto in mostra e quando e se mi deciderò a farne un libro». 
Per quanto riguarda Forbes Valentina racconta: «Glenda Ciquegrana, contributor di Forbes Italia, mi ha contattata per una breve intervista, in quanto selezionata tra i quattro fotografi italiani di cui tratta l’articolo “Scatti di un poker d’assi. Quattro artisti, interpreti di generi e generazioni differenti, selezionati da Forbes tra i migliori esempi di fotografia italiana nel mondo”. 
Direi che in questa selezione sono in più che ottima compagnia insieme a fotografi d’eccezione come Gabriele Croppi, Alex Majoli e Paolo Ventura».

ULTIME NEWS