Pubblicato il

Strappo nei 5S, Velli lascia il Movimento

Strappo nei 5S, Velli lascia il Movimento

Fiumicino. L’addio dell’ex candidata sindaco tramite un video su Facebook. Alla base della scelta l’esclusione ‘‘da regolamento’’ per le prossime elezioni europee

FIUMICINO – Messaggio choc stamattina sui social della ex candidata sindaco del Movimento 5 Stelle ed ex capogruppo in Consiglio comunale, Fabiola Velli. Un messaggio pieno di amarezza e con qualche considerazione “forte”, figli delle delusione rispetto alla mancata candidatura alle elezioni europee. «Fino ad oggi – ha detto la Velli – quando vedevo qualcosa che non andava me lo tenevo per me. Ma con quello che è successo oggi mi sono arresa, ho perso la voglia di combattere». E ancora: «Nel 2011 c’erano due meetup litigiosi che non si mettevano d’accordo, poi fui candidata sindaco, poi consigliera comunale». La Velli ripercorre le tappe del suo impegno personale e dei successi del Movimento, anche rispetto alle elezioni regionali e alle politiche. «Avrei voluto continuare la mia battaglia in Europa, avevamo un progetto con il nostro gruppo. Mi sono candidata come sindaco perché senza la mia candidatura non avremmo avuto quel flusso di voti necessario a cambiare le cose, ma al fantomatico staff ciò non è bastato».  «Non hai ottemperato alle regole, perché tu hai rinunciato al mandato e dunque vale come secondo mandato, mi hanno detto». Le considerazioni sui metodi di scelta sono conseguenziali: «Potremmo scegliere in maniera più attenta e saggia, che non basandoci su un sistema di crediti e pallini». «Ci sono crediti per chi usa la piattaforma internet ma non per chi fa attivismo sul territorio… Ma un’organizzazione territoriale non può essere fatta dall’alto, la spinta viene dal basso… Questo partito è cambiato – prosegue la Velli – ha le dinamiche del potere che sono quelle di sempre, con un principe ereditario che si circonda di persone non elette… Continuerò a combattere per ciò in cui credo – chiosa la velli – ma non mi riconosco più in ciò che vedo. E’ stato bello fin che è durato, e a riveder le stelle».

ULTIME NEWS