Pubblicato il

Overdose: coppia di cinquantenni rischia la vita

Overdose: coppia di cinquantenni rischia la vita

IL CASO. Alla vista dei carabinieri i due civitavecchiesi hanno ingerito la cocaina. Il malore in caserma, poi la corsa all'ospedale San Paolo 

CIVITAVECCHIA – Un episodio piuttosto particolare quello avvenuto qualche sera fa, all’interno della caserma dei Carabinieri di via Antonio da Sangallo. I militari della stazione di Civitavecchia, infatti, avevano fermato per un normale controllo in strada, di quelli che quotidianamente vengono svolti dall’Arma mirati soprattutto alla prevenzione dello spaccio di stupefacenti, una coppia di 50enni civitavecchiesi. I due erano a bordo di un’autovettura quando i militari hanno intimato loro l’alt. Alla vista dei carabinieri, entrambi avrebbero mostrato segni di nervosismo e, a quanto pare, avrebbero ingerito della sostanza, presumibilmente cocaina secondo la ricostruzione dell’Arma, confermando così ancora di più gli iniziali sospetti dei carabinieri che hanno deciso così di approfondire i controlli. A quel punto i due sono stati condotti in caserma, a via Antonio da Sangallo. Ma proprio mentre si trovavano all’interno degli uffici, hanno avuto dei mancamenti. Hanno iniziato a mostrare difficoltà di respirazione, andando a perdere poi conoscenza. Tanto che i militari, dopo un primo intervento, si sono visti costretti a chiedere l’intervento del 118. Subito è giunta un’ambulanza che ha trasferito la coppia al pronto soccorso del San Paolo. Entrambi sono stati sottoposti a cure immediate per un’overdose: sono stati intubati e sottoposti a tutte le cure del caso, sottoposti ovviamente ada analisi. Una volta stabilizzati tutti i parametri, sono stati comunque tenuti in osservazione, considerate proprio le precarie condizioni con le quali sono arrivati al San Paolo. 
I due però, hanno deciso di firmare per essere dimessi, prendendosi ogni responsabilità e tornando a casa. Difficilmente l’episodio può però dirsi chiuso.   

 

ULTIME NEWS