Pubblicato il

Iniziati i lavori per la messa in sicurezza della Torre medievale

Iniziati i lavori per la messa in sicurezza della Torre medievale

Su mandato della Diocesi Porto Santa Ruffina  

di TONI MORETTI

CERVETERI – Finalmente si muove qualcosa intorno alla Torre medioevale pericolante che si erge all’angolo tra Piazza Aldo Moro e Via del Lavatore. La Torre che presentava delle vistose crepe nella fiancata, aveva bisogno di un intervento deciso che la mettesse in sicurezza, non fosse altro che oltre ad essere un luogo di svincolo di arterie cittadine importanti, è oggetto ogni giorno di un denso traffico pedonale causato dai cittadini del centro che sono costretti a passare li’ nei pressi per interagire con le attività commerciali della piazza Aldo Moro che ospitando anche un grosso parcheggio, raccoglie per lo stesso motivo anche avventori dei paesi limitrofi e gli occupanti dei bus turistici che fanno li’ capolinea per recarsi a Piazza S. Maria per visitare il Museo e il palazzo principesco. Quel colosso di pietra , di belle fattezze ma deteriorato dal tempo, diventato rifugio di colonie di colombi e caratterizzato da una pianta di fico che si è ramificato sull’estremità le cui radici davano pensiero per le caratteristiche devastanti tipiche di quella pianta, aveva tolto il sonno al proprietario del negozio di frutta e verdura, molto frequentato tra l’altro, che sta proprio di fronte, perchè non bisogna essere ingegneri o architetti per immaginare le conseguenze che quel negozio e l’abitazione sovrastante avrebbero avuto a causa di un suo crollo improvviso. Ieri mattina di buon ora, una ditta munita di un mezzo dotato di un poderoso ed altissimo braccio meccanico, su mandato della Diocesi Porto Santa Ruffina proprietaria della torre e dell’area circostante, mette in ordine le transenne già predisposte per la circostanza dalla Polizia Locale per la razionalizzazione del traffico stabilito in una ordinanza e comincia i lavori. Questi consistono in un intervento dall’esterno che prevede nell’applicazione ai quattro lati del manufatto di tiranti che ospiteranno dei grossi cavi di acciaio che la compatteranno a mo’ di imbragatura ma è previsto anche dall’interno un meticoloso lavoro di carpenteria metallica atta a stabilizzarla. Un ottima iniziativa in attesa che se ne decida il destino che comunque nel desiderio della gente emerge sia valorizzare questo monumento con tutta l’area circostante che sarebbe un ottima portas di ingresso alla Cerveteri delle tradizioni. Ma questo è un altro discorso.  

ULTIME NEWS