Pubblicato il

Usi Civici, La Rosa: ''Credo vada rivisto il ruolo delle Università agrarie''

CIVITAVECCHIA – Personalmente credo vada rivisto il ruolo e la forma giuridica delle Università agrarie, i voti di poche migliaia di cittadini non possono decidere nel nome e per conto di un’intera comunità».

Lo dichiara il consigliere comunale del Movimento cinque stelle Emanuele La Rosa che interviene in merito alla polemica di questi giorni sul tema degli usi civici. «Non posso non notare – prosegue – come di quattro perizie demaniali sul terreno cittadino, le uniche che coincidono sono quelle del perito del Comune Alebardi e quella del perito dei comitati Benedetti. Le altre due redatte per conto dell’Università agraria, quella Rossi e quella Monaci, divergono pur partendo dalla stessa sentenza del 1990».

Secondo La Rosa è una situazione paradossale a cui «si aggiunge la faciloneria con la quale la Regione gestisce gli Usi Civici che, delegando all’ente esponenziale – ha aggiunto – il compito della verifica demaniale, si comporta in maniera pilatesca e non terza. Per non parlare dello scandaloso silenzio – ha concluso La Rosa – con cui vengono emanate le sue determinazioni che stante la legge del 28 dovrebbero essere notificate ai diretti interessati». 

ULTIME NEWS