Pubblicato il

La Polizia di frontiera dona una Panda all'associazione ''Il Ponte''

La Polizia di frontiera dona una Panda all'associazione ''Il Ponte''

CIVITAVECCHIA – Una Panda, di provenienza furtiva e sottoposta a sequestro giudiziario, è stata donata questa mattina dalla Polizia di frontiera all’associazione “Il Ponte” che opera da molti anni sul territorio ed è impegnata nel recupero di minori e di giovani madri tossicodipendenti, ospiti nella comunità con i loro bambini. 

La semplice ma significativa cerimonia di consegna si è svolta questa mattina presso la sede dell’ufficio diretto dalla dottoressa Lorenza Ripamonti, alla presenza del presidente, l’avvocato Pietro Messina, ed altri rappresentanti dell’associazione, in un’atmosfera informale e cordiale e non è mancata l’emozione e la gioia di tutti nel momento in cui è avvenuta l’ufficiale consegna delle chiavi della macchina.   

L’autovettura, facente parte dei mezzi recuperati durante la recente operazione “Transformer” su un traffico internazionale di auto rubate condotta dal personale della Polizia Giudiziaria dell’Ufficio, verrà ora utilizzata per consentire, vista la sua piccola cilindrata, spostamenti più agevoli degli ospiti della comunità nel centro cittadino molto trafficato nelle ore di punta.

La donazione è stata possibile in quanto il legittimo proprietario, ormai molto anziano, ne ha rifiutato la restituzione. Come già accaduto in passato per altra merce sequestrata e donata a diverse associazioni benefiche civitavecchiesi, una volta accertata l’impossibilità della sua restituzione, la Polizia di frontiera ha avviato tutte procedure per ottenere l’autorizzazione necessaria del magistrato alla donazione.

ULTIME NEWS