Pubblicato il

Tajani sorride all’intesa tra le Adsp di Ancona e Civitavecchia

Tajani sorride all’intesa tra le Adsp di Ancona e Civitavecchia

Il presidente del Parlamento europeo guarda con interesse all’accordo firmato nel novembre del 2017 tra le Authority di Giampieri e Di Majo. Una visione moderna che offre l’opportunità di migliroare l’efficienza della logistica internazionale facilitando gli scambi

CIVITAVECCHIA – Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, guarda con interesse al rafforzamento dell’accordo firmato a fine 2017 tra l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale e dell’Autorità di sistema portuale del mar Tirreno centro settentrionale. Lo ha confermato durante una visita al porto di Ancona ieri mattina dove ha incontrato il presidente dell’Adsp, Rodolfo Giampieri, e il cluster portuale.

Una firma tra il numero uno di Molo Vespucci Francesco Maria di Majo e Giampiri giunta al termine di un importante convegno a fine novembre 2017 che ha visto la partecipazione di nomi importanti come l’allora vice ministro ai Trasporti Riccardo Nencini e del vice presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Un accordo che mira ad integrare la rete infrastrutturale comunitaria con una trasversale mediterranea, un “land bridge” territoriale che colleghi il Tirreno centro-settentrionale e l’Adriatico centrale, con particolare riferimento all’integrazione delle connessioni marittime verso Spagna, Croazia centrale e meridionale, Montenegro, Albania e Grecia.

Sviluppare la trasversalità fra il mare Adriatico e il mar Tirreno attraverso i porti di Ancona, Ortona e Civitavecchia secondo Tajani è infatti una visione moderna che offre l’opportunità di migliorare l’efficienza della logistica internazionale facilitando scambi economici fra la Penisola iberica e quella balcanica.

ULTIME NEWS