Pubblicato il

Alessandra Incoronato: ''Il Comune protegga i portatori di handicap''

S. MARINELLA – Alessandra Incoronato, la signora disabile colpita da una malattia progressiva terminale, torna ad alzare la voce nei confronti del Comune, accusato di non proteggere le persone portatrici di handicap. In una accorata lettera inviata agli enti preposti, chiede di poter parlare con il sindaco. “Sperare nell’aiuto di tutti – dice la Incoronato – l’avrete sentito altre volte ma, credetemi, sono anni che siamo abbandonati dalle istituzioni locali. Tutto ciò che passa a noi disabili il Comune di Santa Marinella, ed in particolare i servizi sociali, è un’ora al giorno di assistenza familiare, mentre gli altri aiuti ci vengono dal Comune di Civitavecchia, un assegno di cura che passa direttamente ad una cooperativa, per un totale di tre ore al giorno di copertura. Mio marito sono cinque anni che non lavora, per assistermi. Ho debiti in banca e gli interessi ci portano via altri soldi. Ma noi cosa dobbiamo fare? Poco tempo fa, dei carissimi amici, ci hanno indirizzato a richiedere la carta Rei, dove si poteva comprare da mangiare e le medicine. Abbiamo fatto richiesta al Comune in quanto privi di reddito, ma l’unica cosa che ci è stata detta è che la carta durava 18 mesi e che scaduto l’anno, avremmo dovuto ripresentare l’Isee. Così, da due mesi, non prendiamo questi soldi per mangiare e per le medicine. Abbiamo richiesto l’Isee, ma ci troviamo con le bollette scadute e senza possibilità di comprare nulla, intanto passeranno altri due mesi per sbloccare la carta».

ULTIME NEWS