Pubblicato il

Follia sul Tevere: dramma scongiurato grazie anche al coraggio di Andrea Cosimi

Follia sul Tevere: dramma scongiurato grazie anche al coraggio di Andrea Cosimi

Il giovane agente di Tarquinia è tra gli intervenuti sabato sera a Ponte Garibaldi, a Roma, per salvare due ragazzi risucchiati dal fiume  

TARQUINIA – Scampata tragedia grazie al coraggio e alla prontezza  anche di un poliziotto di Tarquinia che ha contribuito ad evitare la morte per due ventenni che sabato si sono resi protagonisti di un’avventura che rischiava di avere un epilogo drammatico.

Il fatto è accaduto sabato sera a Ponte Garibaldi, nel pieno centro di Roma, dove due ventenni sono stati recuperati in extremis dalle acque del Tevere.  Erano partiti da Terni con tre camere d’aria di un camion, legate insieme, e volevano sfidare il fiume Tevere con il gommone realizzato in maniera del tutto artigianale. I due giovani però all’improvviso hanno rischiato di annegare sotto gli occhi dei genitori che li seguivano e che stavano filmando l’impresa.

Volevano fare la discesa del fiume fino alla foce ma le acque del Tevere li hanno come risucchiati. I poliziotti però, tra i quali il tarquiniese Andrea Cosimi componenti dell’autoradio Trastevere, insieme ad altri agenti, non hanno esitato ad intervenire.  
I due giovani erano rimasti aggrappati ad una rientranza del margine del fiume e uno di loro al gommone di fortuna. Gli agenti, grazie ad un lenzuolo recuperato dai senzatetto presenti in zona, sono riusciti a mantenere sotto controllo i due ragazzi, evitando che venissero trasportati dalla corrente, fino all’arrivo dei Vigili del fuoco e dei sommozzatori che hanno poi completato il recupero in extremis dei ragazzi.
Il personale dei Vigili del fuoco ha subito legato una corda al salvagente e l’ha gettata in acqua mentre l’altro capo veniva mantenuto dagli agenti intervenuti. Tutti sono stati poi portati in salvo. Uno dei due ragazzi è stato trasportato d’urgenza in ospedale per il rischio di ipotermia.
Da Tarquinia tante le congratulazioni per il coraggio e la prontezza dimostrati dall’agente Andrea Cosimi, conosciuto in città anche per essere un abile nuotatore.

Fortunatamente un’altra storia a lieto fine che mette in risalto il valore dei poliziotti sempre al servizio della comunità, anche e oltre i confini dei propri compiti strettamente istituzionali.

ULTIME NEWS