Pubblicato il

Tarquinia, nuove attrezzature per l’ambulatorio odontoiatrico

Tarquinia, nuove attrezzature per l’ambulatorio odontoiatrico

OSPEDALE. Donate nei giorni scorsi dall’associazione ‘‘Spazio libero’’ Tra il materiale consegnato specchietti, pinzette ed una termosaldatrice

TARQUINIA – Nuove attrezzature a favore dell’ospedale di Tarquinia grazie alle iniziative delle associazioni  locali sempre attente alle condizioni in cui versa il nosocomio, un presidio sanitario difeso a gran voce dalla cittadinanza che continua a ribellarsi ai progressivi ridimensionamenti dei reparti e alla loro eliminazione. Stavolta a fare la sua parte è stata l’associazione ‘‘Spazio Libero’’, nell’ambito delle proprie finalità statutarie. Nei giorni scorsi il presidente D’Antonio ha donato all’ambulatorio Odontoiatrico della Asl di Tarquinia materiale vario, tra cui specchietti, pinzette ed una termo saldatrice. Tutte attrezzature sanitarie necessarie al regolare svolgimento dell’attività ambulatoriale che sono state molto apprezzate dai medici dell’ambulatorio.
Soddisfatto il presidente Alfonso D’Antonio: “La nostra associazione prevede come finalità primaria quella di donare attrezzature e materiale all’ospedale di Tarquinia ma anche quella di aiutare famiglie indigenti. Questa ultima donazione è il frutto dell’attività dell’associazione, relativa all’anno 2018. Il 12 maggio ci sarà invece una nuova iniziativa finalizzata, anche questa volta, alla donazione di ulteriori attrezzature a favore del nosocomio tarquiniese”.
L’iniziativa di questi giorni ha previsto un impegno economico di settecento euro. Sono circa dieci anni che ‘’Spazio libero’’ dona sistematicamente materiali ed attrezzature all’Asl di Tarquinia: i primi interventi alla cateratta ad esempio sono stati eseguiti proprio grazie al contributo e alla donazione di un kit da parte dell’associazione tarquiniese che ha voluto dotare l’ospedale anche di una costosa sterilizzatrice per gli ambulatori e di computer e alcune stampanti per i reparti di Ginecologia e Radiologia.
“L’associazione ‘‘Spazio Libero’’ – conclude il presidente Alfonso D’Antonio – continuerà con queste iniziative nella speranza che non si continui a ridurre i servizi ospedalieri ed ambulatoriali come accaduto fino ad ora”. Una speranza che continua ad animare i dibattiti in ogni sede.

ULTIME NEWS