Pubblicato il

Usi civici: il sindaco convoca Agraria, Comune e commissario

Usi civici: il sindaco convoca Agraria, Comune e commissario

CIVITAVECCHIA – Il sindaco Antonio Cozzolino ha convocato per il 7 maggio prossimo una riunione sugli usi civici, invitando all’incontro l’Università Agraria di Civitavecchia, la Regione Lazio ed il commissario per gli usi civici, proprio per cercare di dirimere la delicata ed intricata questione che coinvolge migliaia di cittadini. «Nel corso dell’ultima udienza – ha spiegato Cozzolino – il commissario, alla luce delle 1200 opposizioni che sono pervenute, ha invitato le parti, e quindi Comune, Agraria e Regione, ad una definizione in via amministrativa del problema. E lui si è detto a disposizione. Così, raccogliendo quest’invito, ho convocato la riunione del 7 maggio, alla luce anche della perizia del ctu dello stesso commissario che, di fatto, dice che gli usi civici dedi demanio collettivo non ci sono a Civitavecchia». Per il primo cittadino per risolvere il problema basterebbe la volontà politica da parte della Regione Lazio, «ente – ha spiegato – che decide dove ricadono i gravami, con l’Agrario che è gestore poi dell’uso civico». Due le proposte di Cozzolino che verranno formalizzate alla riunione: il ritiro delle determine del 2013 e 2019, prendendo atto dell’inesistenza degli usi civici, o lo spostamento del gravame da Bandita delle Mortelle alla Frasca.  

ULTIME NEWS