Pubblicato il

Morto Mario Calderone: uccise le tre figlie nel 1996

CIVITAVECCHIA – È morto nel reatino, dove si era ritirato facendo praticamente perdere le tracce di sé e dopo aver scontato diversi anni in carcere, condannato a 19 anni e sei mesi per aver ucciso le tre figlie. Con la morte di Mario Calderone si chiude una delle pagine più buie e tragiche della cronaca cittadina, quella legata appunto all’omicidio di Viviana, Pamela e Martina, allora 18, 12 e 4 anni, avvenuto nella notte tra il 9 ed il 10 marzo 1996 in un appartamento a Campo dell’Oro. Sulle tre sorelle la furia del padre, che le uccise a coltellate, tentando poi di suicidarsi con lo stesso coltello dopo aver dato fuoco all’appartamento. Una malattia, la morte della moglie, i problemi sul lavoro: Calderone venne condannato a 19 anni per aver agito in stato di semi-infermità mentale, con la pena che si è poi ulteriormente ridotta grazie alla buona condotta e ad altri benefici. 

ULTIME NEWS