Pubblicato il

Comunali, disinteresse e trattative mai riprese: la denuncia della Cisl Fp

Dal sindacato viene ricordata la scadenza di sette giorni per lo stato di agitazione dei lavoratori del Comune in attesa dei fondi 2018  

Dal sindacato viene ricordata la scadenza di sette giorni per lo stato di agitazione dei lavoratori del Comune in attesa dei fondi 2018  

CIVITAVECCHIA – Ancora un grido d’allarme dai lavoratori comunali sui fondi 2018. La Cisl Fp, infatti, denuncia il disinteresse «che la parte pubblica dimostra nei confronti del personale di questo ente». Nella nota del sindacato rivolta ai vertici di palazzo del Pincio si sottolinea come a dicembre sia stato raggiunto un accordo provvisorio sulla parte «normativa e sull’utilizzo del fondo. Il risultato di questo accordo è stato quello che si riprendesse l’avvio delle progressioni orizzontali (ferme dal 2009-10) e l’istituzione delle nuove indennità previste dal nuoco ccnl del maggio 2018. Le parti – proseguono dalla Cisl Fp – si sono impegnate a riprendere il confronto entro marzo 2019 per quantificare le risorse da destinare ai vari istituti oltre che effettuare una nuova tornata di progressioni orizzontali. Questo comporterà lo slittamento della contrattazione al prossimo autunno perché tra elezioni, nuovi insediamenti, ferie e contrattempi vari non ci sarà tempo per pensare ai propri collaboratori». E il sindacato non ci sta. «Vogliamo ricordare – tuonano – che i dipendenti comunali aspettano anche la liquidazione delle produttività del 2018 che doveva essere pagata con la mensilità di aprile, anche qui non ci sono certezze e considerando che il lavoro preparatorio è stato fatto, almeno speriamo, manca solo l’atto liquidatorio di competenza del dirigente. Cosa si aspetta? Come già sostenuto dalla Rsu trascorsi sette giorni senza la convocazione della delegazione trattante si avvieranno le procedure per il raffreddamento del conflitto presso le competenti autorità con dichiarazione dello stato di agitazione».

ULTIME NEWS