Pubblicato il

Dehors, D’Antò incontra la Soprintendenza

Dehors, D’Antò incontra la Soprintendenza

Nuova puntata dell’odissea: «C’è stata unità di intenti»

CIVITAVECCHIA – «Nessun commerciante dovrà rimuovere la propria installazione esterna» parole e musica di Enzo D’Antò.

L’eterna questione dei dehors vede una nuova puntata. Ossia la rassicurazione che dice D’Antò «mi sento di fare al termine dell’incontro odierno in Soprintendenza, che si è svolto alla presenza mia, del Sindaco Cozzolino, dell’assessore Ceccarelli e dei dipendenti comunali interessati».

D’Antò dichiara che tra l’amministrazione e la soprintendenza c’è stata unità d’intenti «per trovare una soluzione che non penalizzasse gli operatori commerciali e rispettasse i vincoli esistenti. È stato ribadito dalla Soprintedenza che il nulla osta, ex art. 21 (vincolo di interesse artistico-culturale riguardante i centri storici) è necessario e sarà inviata da parte loro una circolare che lo ribadirà a tutti i Comuni». 

In particolare secondo il Pincio è stato precisato che il regolamento delle installazioni esterne del comune è conforme alla normativa vigente ed il Pincio stesso si impegnerà a verificare  che siano conformi alle autorizzazioni rilasciate. «Chi ha realizzato una struttura che è effettivamente rispondente a quanto dichiarato nei documenti presentati in Comune, non ha nulla di cui preoccuparsi» dichiara D’Antò.

ULTIME NEWS