Pubblicato il

Pace fatta con Sinistra democratica

Dopo oltre due ore di chiarimenti  è stato sottoscritto un documento con l’amministrazione comunale Confermata la fiducia al sindaco Tidei:  più riunioni e confronti

Dopo oltre due ore di chiarimenti  è stato sottoscritto un documento con l’amministrazione comunale Confermata la fiducia al sindaco Tidei:  più riunioni e confronti

SANTA MARINELLA – Dopo tante polemiche che hanno coinvolto la lista di Sinistra Democratica e il sindaco Pietro Tidei, sabato si è tenuto l’attesissimo incontro tra i responsabili del gruppo politico e il primo cittadino. Due ore di chiarimenti e di momenti di confronto anche molto serrato, per giungere ad un accordo che è stato sottoscritto tra le due parti. Nel documento si evince che “a seguito della riunione svoltasi tra la delegazione di Sinistra Democratica, il Sindaco e il capogruppo di maggioranza in un clima costruttivo e di reciproco rispetto, si è convenuto che le parti danno atto della volontà reciproca di confermare la fiducia all’attuale maggioranza di centro sinistra, allargata alle forze progressiste e moderate, così come confermata dalle elezioni comunali. Al fine di rafforzare il legame politico e programmatico della maggioranza, si registra il reciproco impegno ad una maggiore informazione e concertazione sull’attuazione del programma, attraverso riunioni più frequenti dei consiglieri e degli assessori sui singoli problemi e sugli indirizzi generali del programma. Un impegno particolare del Sindaco è quello di convocare una maggioranza prima di ogni consiglio comunale, al fine di avere una linea unica condivisa preventivamente. Le parti assumo l’impegno di instaurare tra i singoli consiglieri un rapporto schietto e solidale, evitando che singole incomprensioni possano degenerare in dissidi politici che, alla fine, finiscono per danneggiare la maggioranza e l’operato dell’amministrazione. Le piccole questioni personali, ivi comprese le critiche personali e politiche, vanno verificate collegialmente e ricondotte in un quadro di trasparenza e di reciproca fiducia, all’ interno del quale dovrà sempre prevalere la legalità ed il contrasto deciso ad ogni forma di conflitto di interesse e di eventuale illegalità”. “Le parti – conclude la nota – danno atto che, almeno una volta ogni due mesi, si procederà collegialmente alla verifica del programma e alla concertazione di nuove azioni amministrative che non trovano riscontro nel programma elettorale del Sindaco”. Nel documento non emerge nulla su quelli che era l’obiettivo che Sinistra     Democratica considerava fondamentale per restare in maggioranza e cioè le dimissioni dell’assessore Emanuele Minghella, accusato dai rappresentanti di sinistra di essere un fedele sostenitore del candidato sindaco di Civitavecchia della Lega Ernesto Tedesco.

ULTIME NEWS