Pubblicato il

Sabato la ‘‘Notte europea dei musei’’

Sabato la ‘‘Notte europea dei musei’’

 Ingresso straordinario serale al museo Caerite al costo simbolico di 1 euro. Ecco gli appuntamenti per scoprire il patrimonio storico e archeologico  

CERVETERI – La ‘’Notte dei Musei’’,  evento su scala europea che si tiene ogni anno dal 2005, quest’anno è in programma per sabato. 
Anche Cerveteri, che proprio quest’anno celebra i 15anni dall’ingresso all’interno dell’Unesco, propone una due giorni di appuntamenti dedicati alla promozione e alla scoperta del territorio artistico e archeologico della città. Promotore delle iniziative, l’assessore alla Promozione e sviluppo sostenibile del territorio Lorenzo Croci, che di concerto con la Soprintendenza e le realtà di volontariato archeologico in queste settimane ha dato il via ad una serie di appuntamenti legate all’anniversario Unesco della città Etrusca.
Diversi gli appuntamenti fissati per il weekend. 
La notizia che sicuramente interesserà in maggior modo famiglie e visitatori è l’apertura straordinaria serale del Museo nazionale Caerite in Piazza Santa Maria. 
A partire dalle ore 21 del sabato sera visite guidate straordinarie e il costo del biglietto di ingresso avrà un valore simbolico di 1 euro.
Nel pomeriggio di sabato due appuntamenti. Alle ore 15 apertura straordinaria della Tomba dei Regolini – Galassi, una delle più ricche tombe etrusche di famiglia a Caere, risalente tra il 650 e il 600 a.c, probabilmente il 640 a.c. Ritrovo fissato in Piazza Aldo Moro, davanti il Punto di informazione turistica. 
Alle 17.30 presso l’aula consiliare del Granarone appuntamento con la conferenza dal titolo ‘‘Gli Etruschi in Vaticano, Cerveteri e il Museo Gregoriano Etrusco’’, a cura di Maurizio Sannibale.
Ultimo appuntamento, domenica, con la visita guidata alla Necropoli della Banditaccia. Ritrovo fissato per le ore 11 davanti la biglietteria degli scavi.
«Un fine settimana da vivere a Cerveteri – commenta l’assessore Lorenzo Croci – questi appuntamenti ci permettono di scoprire e conoscere ancor di più a pieno il nostro immenso patrimonio storico e archeologico. Turisti, appassionati del nostro litorale e cittadini sono invitati nella nostra città!».

ULTIME NEWS