Pubblicato il

Civitavecchia-Lezhe: si rafforza il gemellaggio con gli studenti albanesi

CIVITAVECCHIA – Si è conclusa con una cena di arrivederci, tra tanti abbracci e qualche lacrima, la settimana di gemellaggio tra il Liceo rogazionista di Lezhe, il liceo scientifico Galilei e l’istituto Calamatta. I 20 ragazzi italiani sono andati in Albania in ottobre e sono stati accolti dall’Ambasciatore italiano Cutillo, dai parlamentari locali e dalle autorità locali che hanno sostenuto questo percorso internazionale. Ora è stata invece la volta dei ragazzi albanesi arrivare a Civitavecchia, accolti dalle famiglie del comprensorio. Fortemente voluto dal deputato Alessandro Battilocchio, il progetto ha visto il grande impegno dei due istituti cittadini, con gli ospiti che hanno avuto modo di conoscere le attività che si fanno nelle scuole cittadine. «È molto importante – hanno spiegato i docenti – mostrare le capacità, i punti di vista, le idee di ragazzi di un altro paese. Solo così si potrà dare seguito ai processi di integrazione europea». «È fondamentale – ha aggiunto Giovanni Bregu, dirigente del liceo albanese – conoscere realtà diverse. Vogliamo creare un nuovo futuro per questi giovani, avendo un punto di vista differente sulla scuola, sulla vita, sul futuro». Suor Arta, docente del liceo albanese, ha inviato un messaggio di speranza per il futuro nato da questo gemellaggio: “Lo scambio è una ricchezza. I ragazzi creano amicizie tra di loro. A noi adulti il compito di far vedere l’altro come una possibilità di crescita e di miglioramento e non come una minaccia”. 

 

ULTIME NEWS