Pubblicato il

"Vincoli? Un incontro deludente"

"Vincoli? Un incontro deludente"

Fiumicino. Il Comitato spontaneo Isola Sacra commenta l’assemblea pubblica sul rischio idrogeologico. I residenti: "La soluzione lascia fuori i comparti, con tutte le criticità che conosciamo"

FIUMICINO – «Una parola per definire l’incontro con l’Amministrazione Montino rispetto al tema dei vincoli? Delusione». Inizia così una nota del Comitato spontaneo Isola Sacra, presente al summit pubblico in cui il Sindaco e l’assessore all’Urbanistica hanno parlato dei vincoli che insistono sulla zona di Isola Sacra. «Delusi dal punto di vista politico e operativo. Nel primo caso ci ha sorpreso l’atteggiamento irritato e spocchioso del Sindaco, che ha tacciato il Comitato di fare politica invece di interloquire nel merito delle considerazioni fatte. Il Comitato ha chiarito bene che le responsabilità amministrative partono ben prima che Montino diventasse Sindaco, e che sono altri Enti a strangolare il territorio. Nonostante questo, il primo cittadino ha ritenuto di prendere la parola e accusare il Comitato di utilizzare la riunione per fare politica. Ora vanno detto due cose: la prima, è che non è stato il Comitato ad organizzare una riunione del genere a 48 ore da una competizione elettorale, bensì lui. La seconda, è che noi non abbiamo alcuna fatica a riconoscere pubblicamente che l’amministrazione comunale guidata da Montino ha fatto più di tutte le altre, ma resta il fatto che il problema non è risolto. 
Qui parliamo di vincoli per un presunto rischio di morte, di sicurezza e inadempimenti da parte della pubblica amministrazione. Ci sono sentenze dei tribunali amministrativi che parlano chiaro. Tutte le nostre domande erano e sono esclusivamente tecniche, come quella sui vincoli tolti in altre località di Fiumicino, sulle spiegazioni del perché si arrivi a deperimetrare a macchia di leopardo, con alcune zone completamente libere da vincoli contigue ad altre, che insistono nella stessa a rea e sulla stessa altezza, che invece si vedono ancora ‘colorate’ da divieti. Delusi, dicevamo all’inizio, anche dalla soluzione, che se è vero che in grandissima parte riguarda i B4a, lascia però fuori i comparti, con tutte le criticità che conosciamo. Il Comune ha fatto tanto? Sì, ma è sempre poco rispetto al sacrificio fatto dai cittadini, che deve trovare giustizia non solo pensando ad una riparametrazione delle tasse da pagare, ma anche cominciando ad ipotizzare un risarcimento per il pregresso».

ULTIME NEWS