Pubblicato il

Botte fuori scuola, adolescente in ospedale

Botte fuori scuola, adolescente in ospedale

Fiumicino.Finisce male uno “scherzo” tra due studenti della Porto Romano. Quanto accaduto accende i riflettori sull’aggressività fra ragazzi, un fenomeno sempre più preoccupante

FIUMICINO – Finisce male uno “scherzo” tra due adolescenti ieri, nel primo pomeriggio fuori dalla scuola Porto Romano. 
Dalle prime informazioni che è stato possibile reperire (ma la dinamica è ancora da vagliare), tutto sarebbe cominciato con una banale presa in giro fra ragazzi, poi le cose sono degenerate: due studenti appena usciti dall’istituto hanno avuto un diverbio che è poi sfociato in una vera e propria aggressione fisica. 
Sul momento il ragazzo non aveva accusato nessun tipo di malore specifico, ed è salito come di consueto sul pulmino del trasporto scolastico; ma, durante il tragitto, la vittima ha cominciato a sentirsi male. Immediatamente è stato allertato il personale del 118: lo scuolabus si è fermato per consentire ai soccorritori di intervenire, mentre sul posto sono arrivati anche i genitori di ragazzo, che hanno seguito l’ambulanza in ospedale. L’episodio – è bene precisarlo – non coinvolge direttamente l’Istituto Comprensivo Porto Romano, perché il fatto è accaduto al di fuori delle mura scolastiche e al termine delle lezioni. Non sarà quindi la scuola a prendere i provvedimenti necessari sulla vicenda, ma sul fatto interverranno le famiglie, privatamente. Di certo quello che è accaduto ieri è un segnale forte di come il fenomeno dell’aggressività fra adolescenti, cominci ad assumere una dimensione preoccupante: si moltiplicano gli episodi di bullismo, anche sul territorio. Il fenomeno non va sottovalutato né nascosto. Opere di prevenzione e sensibilizzazione, soprattutto nelle stesse scuole, sono indispensabili, ma c’è bisogno di una presa di coscienza collettiva, dalla politica alle famiglie, dalle parrocchie ai centri sportivi; tutti insieme per arginare la cosa prima che sfugga di mano.

ULTIME NEWS