Pubblicato il

''Pensi a fare il sindaco''

''Pensi a fare il sindaco''

Così De Angelis e Orsomando dopo la sconfitta di Pascucci alle europee. «La gente è stanca delle tante bugie e attende risposte»  

CERVETERI – «Sindaco ma lo vuoi capire che non ti da retta più nessuno? Lo vuoi capire che la gente è stanca delle tue tante bugie? Invece di sfogarti con il vice premier Salvini e dopo avere fatto flop con Italia in comune, pensa alla nostra città e inizia a sviscerare i motivi per cui tutte le tue carte approvate non hanno ancora avuto i risultati promessi ai cittadini». Inizia così il commento di Aldo De Angelis e Salvatore Orsormando, consiglieri di opposizione, dopo la netta sconfitta del sindaco Pascucci alle europee con + Europa / Italia in Comune con appena 684 voti (4,61%) chiedendogli «Se lo ricorda che è ancora il Sindaco di Cerveteri? Dia, gentilmente, delle risposte». 
Da qui un elenco puntuale di tutte le promesse fatte e non ancora realizzate: «Vedi il piano regolatore generale che a due anni dall’approvazione è ancora fermo al palo; la zona artigianale misto zona commerciale, più commerciale che artigianale, alle prese con chissà quali fantasmi; il lungomare o strada di proprietà dell’Ostilia in attesa di un finanziamento che probabilmente dopo la scadenza del bando non riusciamo a capire su quale giostra è salito, visto che in regione si guardano bene dal non rispondere chiaramente alla interrogazione del nostro referente; la Cantina Sociale, che per interesse pubblico doveva fornirci un progetto presentato per la concessione urbanistica e che ad oggi, non solo non esiste concessione , ma non ci è data contezza di ciò che è stato presentato da parte della Cantina, ma nemmeno le motivazioni per cui non è stato accettato; le azioni intraprese per avere indietro tutti i soldi spesi in danno nei confronti della società Ostilia con relative garanzie a salvaguardia delle tasche dei cittadini; il percorso di Lawrence dove sono stati spesi probabilmente soldi pubblici su un terreno di un privato; il depuratore provvisorio a Ceri che nonostante la somma urgenza, probabilmente sta sversando liquami a mare ; rispondere su tutte le autorizzazioni rilasciate per lo svolgimento del JovaBeachParty; le autorizzazioni probabilmente per andare in deroga al non funzionamento del depuratore dell’isola ecologica; le giustificazioni per non avere emesso le sanzioni a causa della mancata applicazione del dispositivo Gps sui mezzi della nettezza urbana previsti nel capitolato d’appalto; dare spiegazioni sull’abuso di via Aviatina,visto che il suo dirigente ci ha informati che andava tutto revocato». 
I due consiglieri concludono così: «Vede caro Sindaco, il vice premier avrà anche violato la legge sul silenzio elettorale, ma lei comunque, come si evidenzia dal video, usa l’ufficio del comune, quindi di tutti i cittadini, per fini propagandistici. Chi non ha peccato scagli la prima pietra».

ULTIME NEWS