Pubblicato il

Tarantino: ''Qualcuno tra noi è salito sul carro del vincitore, ricostruirò una nuova sinistra''

Tarantino: ''Qualcuno tra noi è salito sul carro del vincitore, ricostruirò una nuova sinistra''

CIVITAVECCHIA – Carlo Tarantino, candidato sconfitto al ballottaggio di domenica, non ha nascosto il rammarico per la debacle ma ha comunque lasciato trapelare soddisfazione per quanto fatto in questi mesi di campagna elettorale: «Mi posso ritenere ampiamente soddisfatto del risultato ottenuto. Il 42% era un risultato insperato che neanche politici affermati come Pietro Tidei sono riusciti ad ottenere nel ballottaggio di cinque anni fa. Voglio ringraziare il mio staff e spiegare loro che siamo solo all’inizio nella creazione di una nuova idea di sinistra. Sono stato rivoluzionario. Non ho voluto scendere a compromessi con quella parte della città che è andata incontro a trattative. Meglio fare a meno di loro e andare avanti. Abbiamo iniziato un percorso innovativo aperto alla parte sana della città».
Tarantino ha dichiarato che rimarrà in consiglio, che non si dimetterà e con tutte probabilità sarà il capogruppo della Lista Tarantino, non entrando quindi nel gruppo Pd.
Nota polemica infine di Tarantino verso gruppi e associazione che solitamente gravitano nel centrosinistra e che questa volta hanno fatto scelte differenti: «Possiamo dire che qualcuno a sinistra  è salito sul carro dei vincitori. E’ chiaro capirlo. Io lavoro con i numeri nella mia professione  e quindi so leggere i dati. Le componenti politiche Onda Popolare e Partito Democratico avevano tutto l’interesse nel dare il massimo ed il massimo è stato dato. Altri gruppi di opinione che generalmente sono vicini alla sinistra, al contrario, si sono allontanati. Ma guardiamo oltre. Alle primarie andarono a votare 2000 persone e fu un grande risultato. Domenica oltre 9000 persone in questa situazione della sinistra, hanno deciso di appoggiarci. Dobbiamo essere soddisfatti». Tarantino ha già indossato i panni del consigliere di opposizione: «Lo voglio dire e voglio essere chiaro sin da subito. Io sarò un grandissimo rompi scatole dall’opposizione. Questo è il ruolo che mi hanno affidato i cittadini e questo è il ruolo che farò». Tarantino ha sottolineato la bontà della sua strategia elettorale in queste due settimane: «Quando dopo il primo turno ho detto che mi sarei avvicinato al mio competitor mi prendevano per matto. Invece ho messo in evidenza con questo risultato che la rimonta ci poteva stare, anche se non è bastata».

 

ULTIME NEWS