Pubblicato il

Tedesco dedica la vittoria alla figlia

Tedesco dedica la vittoria alla figlia

CIVITAVECCHIA – «Dedico questa vittoria a mia figlia». 
Il politico Ernesto Tedesco lascia trasparire la sua essenza di papà nelle prime parole da sindaco di Civitavecchia. 
Il primo cittadino ha poi ringraziato la sua squadra «i candidati, i partiti, le liste civiche e il mio staff che mi hanno accompagnato in questo viaggio emozionante. Ho conosciuto aspetti di questa città che mi hanno preoccupato. Al tempo stesso mi hanno reso consapevole di tante situazioni di degrado alle quali voglio mettere mano».
Subito annunciato anche un differente approccio all’essere primo cittadino: «Non mi chiuderò dentro il Palazzo come è stato fatto in passato. Sarò in mezzo alla gente e chiunque potrà incontrarmi con facilità».
Sempre Tedesco ha poi annunciato di aver già in mente la sua squadra di governo e che «i ruoli verranno condivisi insieme a tutta la squadra del fare».
E poi l’appello alla città: «Non voglio cadere nella retorica. Non dirò la classica frase sarò il sindaco di tutti. voglio dire a tutta la città che dopo una battaglia aspra e dopo la decisione democratica dei cittadini adesso si passa alla fase dell’impegno che verrà a favore di tutta la città, indistintamente. L’ho detto per tutta la mia campagna elettorale. L’obiettivo è quello di riportare il sorriso tra i civitavecchiesi. Da domani sarò a lavoro per questo.  Stiamo smaltendo l’euforia di queste ore. Arriveremo al Pincio e verificheremo attentamente lo stato di salute del comune. Sappiamo già che ci sono alcune emergenze sulle quali dovremo lavorare. Voglio ripetere una cosa perchè deve essere chiara ai cittadini. Durante tutta la campagna elettorale non ho fatto mai una promessa. Neanche una. Adesso lo farò per la prima volta: non ci chiuderemo mai all’interno del Palazzo».
Già nella giornata di ieri Tedesco si è chiuso nel comitato elettorale di piazzale degli Eroi per capire quali sono le priorità da affrontare nelle primissime giornate al Pincio. 
L’idea che sembra trapelare è quella di una cura shock da portare nei primi cento giorni della giunta per far ripartire l’economia locale. Altro appuntamento imminente è quello dell’estate culturale civitavecchiese. Un tema carissimo al neo sindaco di Civitavecchia.

ULTIME NEWS