Pubblicato il

Incessante contrasto allo spaccio di stupefacenti nel centro di Bolzano

BOLZANO – Nel corso del fine settimana, la Squadra Volante della Questura di Bolzano ha proceduto a serrati controlli nelle zone centrali della città maggiormente frequentate da spacciatori di sostanze stupefacenti. Sabato mattina, una volante in perlustrazione presso parco dei Cappuccini ha individuato un uomo sospetto con uno zaino indosso che, alla vista degli Agenti, si è allontanato a passo svelto. Gli operatori, intuendo subito la via di fuga, hanno localizzato il soggetto vicino alla Chiesa dei Domenicani. A quel punto l’uomo, un ventunenne pregiudicato di origine nigeriana regolare sul territorio, si è introdotto nella chiesa per nascondersi. Gli Agenti, nonostante la funzione fosse in atto e mantenendo un’assoluta discrezione, hanno trovato il fuggitivo e lo hanno portato in Questura per accertamenti. Qui, all’interno dello zaino in suo possesso, sono stati trovati due grossi involucri in cellophane con all’interno quasi un chilo di Marijuana, pronta per la vendita. Oltre ad essi, sempre celati nello zaino, sono stati recuperati 1445,00 Euro in contanti di vario taglio, derivanti probabilmente dalla cessione di altro stupefacente.

 

STRANIERO ARRESTATO ED ASSOCIATO ALLA LOCALE CASA CIRCONDARIALE

Per dette ragioni lo straniero, già gravato da una condanna per spaccio di droga, è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e condotto presso la locale Casa Circondariale. Infine, nella giornata di domenica, la Squadra Volante ha denunciato a piede libero per il reato di detenzione ai fini di spaccio altri tre soggetti extracomunitari. Il primo, tunisino di 29 anni irregolare sul territorio e con precedenti di polizia, è stato controllato in parco dei Cappuccini con addosso 14 involucri di  Cocaina, pari a un peso di 2,6 grammi, e 135,00 Euro in banconote di piccolo taglio, derivanti probabilmente dalla cessione dello stupefacente. (Agg.17/6 ore 20,38)

 

ALTRA DROGA SEQUESTRATA

Il secondo, tunisino di 30 anni con permesso di soggiorno e precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato identificato nei pressi della ciclabile che costeggia il fiume Isarco e trovato in possesso di 20 confezioni in nylon termosaldate di Cocaina, pari a un peso complessivo di 3,82 grammi. Il terzo denunciato, cittadino afghano di 23 anni con permesso di soggiorno e vari precedenti di polizia, è stato fermato in piazza Verdi con addosso 2 involucri contenenti Eroina, per un peso di 0,7 grammi, e 7 involucri contenenti Cocaina, per un peso di 2,9 grammi. Tutto lo stupefacente recuperato e il denaro in possesso dei pusher è stato posto sotto sequestro. (Agg.17/6 ore 20,43)

ULTIME NEWS