Pubblicato il

Una campagna social e un tour per dar voce alle donne con il cancro al seno in stato avanzato

Una campagna social e un tour per dar voce alle donne con il cancro al seno in stato avanzato

‘‘È tempo di vita’’: pazienti e assistenti si raccontano

Convivere con un tumore al seno avanzato oggi è possibile e questo significa anche avere più tempo per ripensare la propria quotidianità. La malattia rappresenta uno spartiacque tra un prima e un dopo dal punto di vista delle abitudini, dei comportamenti e dei valori profondi: di fronte a una diagnosi di tumore al seno avanzato le donne hanno bisogno di trovare nuovi equilibri attribuendo significati diversi alle principali sfere della vita – amore, amicizia, famiglia e lavoro – e soprattutto al tempo che le scandisce. Da questo assunto nasce ‘È tempo di vita’, la campagna di informazione e sensibilizzazione di Novartis che dà voce – con un tour e sui social – alle donne che convivono con una diagnosi di tumore al seno avanzato e alla loro necessità di dare un nuovo valore al tempo. E proprio questo aspetto del tempo ritrovato emerge da un’indagine di Elma Research per Novartis, condotta su un gruppo di donne affette dal tumore al seno avanzato, con l’obiettivo di esplorare i vissuti e gli stili di vita delle pazienti e di chi le supporta ogni giorno. Ventuno interviste (15 pazienti e 6 cargiver) in cui si approfondisce da un lato come cambiano le relazioni affettive e professionali quando si vive con la malattia e dall’altro quali strategie si attuano e che tipo di nuovi equilibri si ricompongono. 
Storia dopo storia, parlando di mariti, figli, dinamiche di ufficio o di amici, si delinea ciò che accomuna molte donne: è la nuova concezione del tempo, un elemento di grande valore che le pazienti imparano – a seconda dei casi – a gestire, risparmiare o a regalarsi. La campagna, promossa da Novartis in collaborazione con Salute donna Onlus, Andos Onlus nazionale e Sipo (Società italiana di psiconcologia), punta a dare voce alle donne e ai caregiver, alle loro richieste e ai loro bisogni, facilitando le occasioni di incontro e di discussione alla presenza di clinici ed esperti.
Partirà da Roma il 15 giugno un tour a tappe condotto nei principali centri italiani per approfondire contenuti scientifici legati alla patologia, trattandoli con un linguaggio più accessibile. Il ‘tempo di vita’ ritrovato sbarcherà anche sui social con l’hashtag #riprenditiiltuotempo e una campagna che vede la nascita di una pagina Facebook “E’ Tempo di Vita” https://www.facebook.com/tempodivita.

ULTIME NEWS