Pubblicato il

Vittoria del team Doganella 1

Vittoria del team Doganella 1

PRIMAVERA IN MAREMMA. Grande successo della due giorni che si è svolta ad Allumiere

ALLUMIERE – Ottimo successo lo scorso weekend ad Allumiere per la XXX edizione di ‘’Primavera in Maremma’’, la due giorni di feste e attività promossa dall’Università Agraria di Allumiere in collaborazione con l’US Allumiere e la Pro Loco di Allumiere e col patrocinio del Comune di Allumiere e della Comunità Montana. Sul campo equestre della Cavaccia si sono susseguiti vari eventi con protagonisti i cavalli e i somari. Sabato pomeriggio e la serata è stato dedicato al mondo dei batteri a cavallo con tre gare emozionanti e combattute. Otto le squadre partecipanti: Fontana Tonna (Prematuri su Selvaggia, Stampigioni su Liberata, C. Mellini su Pepe), Poggio Ombricolo (Mariani su Chicca, Allegrini su Jed, Contadellucci su Anè), L’Ammucchiata (Cimaroli su Easy, F. Fronti su Ciuffetto e Guiducci su Mirko), La Passeggiata (Onori su Ario, F. Costa su Sidney e P. Papa su Kira), La Doganella 1 (Befani su Amir, Belotti su Dool, Dini su Corsetta), Doganella 2 (Befani su Amir, Belotti su Ice, Dini su Serena), La Caballera (S.Olivetti su Imperatore, M. Olivetti su Pestifera, Chima su Murientes), La Bianca (P. Papa su Kira, M. Papa su Filippo, A. Papa su Sara). Giuduci delle tre manches sono stati Luca Buzzi, Remo Mellini e Bruno Carolini; ai cancelli Carlo Dini e Paolo Stefanini; segreteria e controllo Gualtiero Testa. A presiedere tutte le operazioni il presidente Pietro Vernace, il vicepresidente Daniele Cimaroli, l’assessore Paolo Travagliati, l’assessore Alvaro Monaldi e il segrerario Luigi Artebani. Ad aggiudicarsi la vittoria il team della Doganella 1, secondo posto per Fontana Tonna; terzo posto per la Caballera. Ottimo il lavoro dei cronometristi di Civitavecchia Marco Vannacci e Giuseppe Gavita. La giornata di domenica, invece, è stata dedicata al mondo dei somari con la classica corsa con sgabbiata e percorso tipo quello del Palio delle Contrade. Nella prima batteria si sono scontrati Pellicciò (Sant’Antonio), Cocco Bello (Burò) e Bubu  (Sant’Antonio) fuori Pellicciò; seconda batteria Margherita (Ghetto), Patrizio (La Bianca), Big Black (Come va va): fuori Patrizio; terza batteria Maracanà (Ghetto), Truciolo (Burò) e Scacco al Re (Nona): fuori Maracanà; quarta batteria Vittorioso (Burò), Bibi (Ghetto), Natalino (Nona): fuori Vittorioso. Quinta batteria Lucignolo (Ghetto), Biondo (Fontana Tonna), Diablo (Uccellatore): fuori Biondo; sesta batteria Platinì (Fontana Tonna), Sangue Blu (Nona), Libanese (La Bianca): fuori Sangue Blu. Nel cappello era rimasto Anima Nera del Sant’Antonio che ha superato la prima fase. Al termine della seconda manche (tre batterie da due) sono passati Margherita, Diablo, Scacco al Re, Natalino e Cocco Bello, ripescato Bubù. In finale si sono affrontati Natalino, Cocco Bello e Diablo: al termine della gara ad aggiudicarsi la Vittoria Cocco Bello del Burò, secondo posto per Diablo della scuderia Uccellatore e terzo Natalino della Nona. Domenica sera si sono poi svolte le batterie per la disputa del Mini Palio. L’ordine di arrivo della prima batteria è stato: Balù La Bianca, Gigetto Ghetto, Barac Polveriera, Natalino Nona, Pelosino Sant’Antonio e Diablo Burò. Nella seconda batteria: Mirtillo Burò, Bob Sant’Antonio, Scardazza Polveriera, Gallo George La Bianca, Ultimo Nona, Leone Ghetto. Nell’ultima batteria infine: Pistacchio Sant’Antonio, Scardazza Polveriera, Giuliano Nona, Maganza La Bianca, Vittorioso Burò e Lucignolo Ghetto. Al termine delle 3 batterie c’è stato bisogno di fare la gara di spareggio fra Burò  (con Diablo montato da Paolo Fabi) e Ghetto (con Leone montato da Mario Vela): al termine di una bellissima gara vittoria dei giallorossi del Ghetto dedicata alla piccola Eva figlia appena nata di patron Gianni Superchi. Tante le persone che hanno assistito alle gare sia di sabato che di domenica; importante l’ausilio dei volontari della Croce Rossa Italiana e della Protezione Civile. Durante la due giorni sono stati attivi il bar e il punto ristoro entrambi a cura dell’US Allumiere del presidente Enrico Superchi. Animazione musicale a cura di Dudù Monaldi. Servizi fotografici a cura di Alfredo Galletti, Luigi Maffei e Karin Minerva: quest’ultima insieme al segretario dell’Agraria e assessore comunale alla Scuola Luigi Artebani durante il Mini Palio hanno curato il fotofinish. Tra le autorità presenti il sindaco Antonio Pasquini, il vicesindaco Manrico Brogi, il presidente della Comon e delegato allo Sport Gabriele Volpi, l’assessore dell’Università Agraria Romina Scocco. Soddisfatto per il buon esito della manifestazione si è detto il presidente dell’Agraria Pietro Vernace che oltre a stilare un bilancio positivo dell’evento evidenzia: «ringrazio tutti gli operai, i membri del consiglio e della giunta del nostro Ente che hanno lavorato e che hanno contribuito al buon esito della manifestazione». Il Grazie di Vernace anche «a tutta l’Us Allumiere, alla Comon, al Comune, alla Pro Locoe a tutti coloro che sabato e domenica, fra i tanti eventi del comprensorio, hanno scelto di partecipare alla festa promossa dall’Agraria».

ULTIME NEWS