Pubblicato il

Un decespugliatore per una famiglia terremotata di Saletta

Un decespugliatore per una famiglia terremotata di Saletta

Trasferta nei giorni scorsi di Prociv e Comune

ALLUMIERE – Una delegazione dell’amministrazione comunale di Allumiere con la Prociv nei comuni terremorati. Lo scorso martedì 18 giugno una delegazione formata dal sindaco Pasquini e dall’assessore Artebani con alcuni volontari della Protezione civile di Allumiere e guidata dal coordinatore del gruppo collinare Alfonso Superchi si è recata a Saletta, frazione di Amatrice, per consegnare un decespugliatore nuovo ad una famiglia terremotata con la quale il gruppo comunale è rimasto in contatto. «Il sindaco Pasquini – afferma Superchi – si è dimostrato subito sensibile alla richiesta di aiuto e così martedì scorso siamo andati in visita alla frazione. Inutile dire la gioia e l’accoglienza riservataci, stupito anche il sindaco per le belle parole spese a favore del nostro gruppo; dopo la consegna del dono abbiamo fatto visita ad altre famiglie lì vicino e una di esse ha voluto addirittura offrirci il pranzo, a dimostrazione che hanno perso sì la casa, ma non la generosità e la riconoscenza verso chi li ha aiutati. Molte le domande che il sindaco ha rivolto a queste famiglie, soprattutto per sapere a che punto è la ricostruzione e per capire se possiamo, come paese, essere ancora d’aiuto. Tristi per aver visto un paesaggio ancora distrutto, ma felici per la bella giornata trascorsa tra i nostri amici,  nel tardo pomeriggio siamo rientrati ad Allumiere, con  l’impegno di rivederci presto, magari per la festa del Palio qui da noi». Colpito dall’esperienza il primo cittadino di Allumiere Oasquini: «Ad Amatrice la gente ha perso la casa ma non la dignità. Grazie al coordinatore della Protezione Civile di Allumiere Alfonso Superchi per  questa memorabile giornata».

ULTIME NEWS