Pubblicato il

Idrico: weekend critico

Idrico: weekend critico

Finesettimana con poca pressione o rubinetti a secco in diversi quartieri, specie quelli attorno alla Mediana. Il consigliere Frascarelli boccia l'operato di Acea 

CIVITAVECCHIA – È stato un weekend di disagi sul fronte idrico quello che si è appena chiuso. Da venerdì sera e fino a ieri pressione carente ed acqua che è pian piano scomparsa in centinaia di case. Diverse le segnalazioni giunte soprattutto dalle zone attorno alla Mediana, e in particolare Uliveto a via Benci e Gatti. Un disservizio pagato caro specie da chi non ha serbatoi d’accumulo o li ha insufficienti. Fatto sta che i disagi sono stati tanti, con lo stesso copione degli anni passati, con gente alle fontanelle o acqua minerale utilizzato per l’igiene personale. 

A monitorare la situazione, su incarico del sindaco Ernesto Tedesco, c’è il consigliere comunale Giancarlo Frascarelli. “Nel fine settimana si è registrato un forte decremento in arrivo dalla linea Acea alle utenze civitavecchiesi e si tratta di un fenomeno al quale il gestore del servizio idrico deve dimostrarsi capace di rispondere efficacemente – ha spiegato – senza trincerarsi dietro frasi di circostanza o risposte di maniera alle nostre sollecitazioni. Le chiacchiere stanno a zero, la pressione d’acqua in arrivo a Civitavecchia è stata insufficiente a servire alcune zone e ciò non è accettabile. Anche perché avviene mentre l’azienda non solo invia le sue bollette assai più puntualmente di quanto manda acqua, ma si permette pure di staccare le utenze”.

“A chi è servito questo passaggio del servizio in altre mani? – si chiede poi il consigliere – perché tanta fretta dei passati amministratori, se poi a guadagnarci non sono stati gli utenti ma l’azienda? Questa sono le domande che è ormai ora di porsi, a voce alta e pubblicamente, anche perché quella cessione arrivò successivamente alla notizia di una raffica di arresti eccellenti in Acea a Roma. Ma andremo per ordine: e prima ancora di valutare attentamente cosa è accaduto e se non sia il caso di correggere, anche drasticamente, quelle decisioni – ha concluso Frascarelli – continueremo a batterci ogni minuto per far sì che finalmente qualcuno difenda gli interessi dei cittadini civitavecchiesi”.

ULTIME NEWS