Pubblicato il

È l’ora del concerto di Leandro Piccioni e del Quartetto Pessoa

È l’ora del concerto di Leandro Piccioni e del Quartetto Pessoa

Il mezzo cinetelevisivo diventa lo strumento per valorizzare il territorio. Le iniziative culminano stasera al teatro comunale San Marco con musiche da film

TARQUINIA – Come il titolo di un film pluripremiato agli Oscar del 2018. A Tarquinia è di scena “Il filo nascosto”, una serie di iniziative che culmineranno questa sera con il concerto di Leandro Piccioni e del Quartetto Pessoa al Teatro comunale San Marco. 
La manifestazione è promossa dalla Rete di imprese VisiTarquinia, in collaborazione con l’associazione Tarquinia Film Office Aps e Cna di  Viterbo e Civitavecchia, con il sostegno della Regione Lazio e delle strade del Commercio del Lazio e con il patrocinio del Comune di Tarquinia e di Roma Lazio Film Commission. 
L’hanno presentata, nel corso di un incontro al Cinema Etrusco, Luigia Melaragni, segretaria della Cna di Viterbo e Civitavecchia, Gino Stella, presidente della Rete, il vice sindaco Luigi Serafini, l’assessore alla Cultura Martina Tosoni e Gerome Bourdezeau, presidente di Tarquinia Film Office.
Perché “Il filo nascosto”? Il mezzo cinetelevisivo diventa strumento per valorizzare il territorio di Tarquinia, con i suoi scorci suggestivi; la presenza di un set cinematografico può rappresentare una grande opportunità sul fronte del turismo.
Gli eventi sono stati illustrati da Bourdezeau. Stasera alle 21, Leandro Piccioni e il Quartetto Pessoa suoneranno indimenticabili colonne sonore: Piccioni collabora con Ennio Morricone dal 2001, è solista al pianoforte e con lui va in tour in tutto il mondo. L’ingresso è libero. Ma prima, sempre oggi, ci sarà spazio per la realizzazione e l’installazione di un telo mosaico esplicativo dei film girati a Tarquinia, alle 18, in via della Caserma. A seguire, il lancio del progetto “Town of Fame”: impronte di attrici, attori e registi, realizzate in ceramica o terracotta, da installare nel centro storico.  Contemporaneamente, sarà allestito un gazebo curato da Tarquinia Film Office per coinvolgere la popolazione in una sorta di censimento delle location e per l’apertura di un casting, con l’obiettivo di raccogliere le candidature dei cittadini al ruolo di comparsa. 
«Quella di questi giorni a Tarquinia – dice Melaragni – è un’esperienza molto positiva, che auspichiamo possa ricevere l’adesione di altre imprese per rafforzare il progetto e dargli continuità”. E il vice sindaco Serafini, appena insediato, ha garantito la disponibilità a proseguire la collaborazione del Comune con la Rete. La conferenza è stata anche l’occasione per tracciare un bilancio dell’attività di VisiTarquinia. Tra le azioni più importanti, spiccano la realizzazione di un nuovo sito, www.visitarquinia.online, con informazioni su luoghi, attività, percorsi turistici creati ad hoc per la Rete (tutto anche in lingua inglese) e la creazione di contenuti audio culturali multilingua di grande impatto, fruibili gratuitamente attraverso l’app Mywowo, che racconta in maniera efficace le bellezze di tutto il mondo. Tarquinia va ad inserirsi dunque anche in questo circuito.
 

ULTIME NEWS