Pubblicato il

Pirgo ancora senza servizi essenziali

Pirgo ancora senza servizi essenziali

CIVITAVECCHIA – Spiagge civitavecchiesi votate alla tristezza. Giugno è praticamente passato, luglio si avvicina, ma il Pirgo rimane terra di nessuno. Lontani i ricordi di una spiaggia attrezzata e frequentatissima sia di giorno che di notte, ora “il biglietto da visita” della città è un semplice luogo aperto in cui di tanto in tanto qualcuno pianta un ombrellone. Eppure, nonostante i ritardi, l’affidamento della spiaggia libera attrezzata c’è stato. Tra ricorsi e contestazioni, per l’anno 2019 ha vinto una Rete di imprese, che ha presentato tutta la documentazione al Comune, partendo dalla Paesaggistica e finendo con l’attestazione di regolarità contabile e copertura finanziaria. Insomma, la Rete di imprese potrebbe già partire con l’allestimento di una spiaggia libera attrezzata dotata di spazi da dedicare ai bagnanti: zone d’ombra, manufatti e aree di ristoro. Se ancora non è partita, il problema sarà sicuramente di carattere organizzativo e di facile soluzione. Tuttavia , fin dal giorno della sottoscrizione della convenzione con il Comune, la Rete di imprese ha degli obblighi da rispettare. Che gestisca o meno la spiaggia, chi ha firmato l’impegno con il Pincio ha il dovere di dotare il Pirgo di servizi di assistenza e salvataggio, di servizi igienici accessibili anche alle persone diversamente abili, di servizi di pulizia assicurati almeno una volta al giorno e di uno o più percorsi fino alla battigia per la fruizione dell’arenile anche da parte delle persone diversamente abili. Al Pirgo non c’è ancora niente di tutto questo. Tanto che nei giorni scorsi la Polizia locale ha provveduto ad effettuare un sopralluogo e a relazione su quanto riscontrato. In sostanza chi sottoscrive una convenzione con il Comune per la gestione di una spiaggia libera attrezzata come quella del Pirgo può allestire il bar e fornire attività ricreative senza alcuna fretta, ma allo stesso tempo è obbligato ad assicurare i servizi essenziali immediatamente e prescindendo dalla gestione concreta della spiaggia stessa. Tutto questo non è avvenuto, nonostante i bagnanti abbiano già cominciato a frequentare la spiaggia del Pirgo.

ULTIME NEWS