Pubblicato il

Via libera alle Unioni dei comuni

Via libera alle Unioni dei comuni

COMUNITA’  MONTANE. La Regione Lazio ha deciso per la trasformazione

ALLUMIERE – TOLFA – Per decisione della giunta regionale del Lazio le 22 Comunità Montane sparse per il territorio laziale diventano ‘’Unioni dei Comuni montani ed ha preso il via la fase operativa della loro messa in liquidazione. Per la gestione di questo passaggio saranno chiamati i presidenti e i vicepresidenti delle Comon o, in loro mancanza, gli assessori più anziani. Nel caso la scelta ricadesse su di loro, i primi verrebbero nominati commissari dal presidente Nicola Zingaretti, mentre i secondi ricoprirebbero il ruolo di sub commissari. “Con questa operazione – spiega l’assessore alle Politiche sociali, Welfare ed Enti locali, Alessandra Troncarelli – la Regione Lazio si assicura che le esperienze maturate negli anni dalle Comon non vadano disperse. Il rilancio di queste comunità locali continuerà con le Unioni dei Comuni. La Regione Lazio crede fermamente nella gestione associata di servizi pubblici e funzioni con la convinzione che gli Enti locali, unendo le proprie forze, riescano a migliorare nei tempi e nei contenuti le risposte attese dai cittadini, assicurando al tempo stesso il contenimento dei costi, la pianificazione degli interventi e la condivisione delle risorse». Il presidente della III Comunità Montana dei Monti della Tolfa, Gabriele Volpi commenta così: «Per quanto riguarda la liquidazione dell’Ente siamo pronti da tempo. Sono infatti anni che aspettiamo che qualcuno ci faccia sapere cosa dobbiamo fare. Se sarò nominato commissario liquidatore mi assumerò le mie responsabilità come ho sempre fatto. Per quanto riguarda l’Unione dei Comuni appena la Regione Lazio ci darà le direttive ne parleremo». Il sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini ha sottolineato invece: «Alla luce di questa nuova direttiva della Regione Lazio, alla quale va dato merito di aver affrontato in maniera forte il problema relativo alle Comunità Montane, sarà fondamentale delineare una strategia comune per la nostra Comon che purtroppo ha vissuto ed è in una situazione anomala, per cui presumo che lavoreremo alfine della liquidazione ed i comuni, come già avviato tra quelli di Allumiere e Tolfa, continueremo ad incrementare la condivisione di servizi e personale». Soddisfatto di questa novità l’ex consigliere della Comon e del Comune di Allumiere, Vincenzo Sgamma: «Dopo tanto tempo finalmente si è arrivati alla soluzione piu logica, quella cioè di mettere in liquidazione questi Enti diventati ormai inutili e camminare verso l’unificazione dei Comuni tanto i contributi arriveranno lo stesso. La speranza è che unificando i servizi i cittadini possano avere un calo economico sulle tasse che paghiamo e un miglioramento dei servizi e che il personale andrà nei Comuni dove è carente. La Polverini l’aveva messe in liquidazione già se non ricordo male nel 2008/2009. La chiusura di questi carrozzoni io la sostenevo anche quando ero consigliere comunale».

ULTIME NEWS