Pubblicato il

Atto vandalico contro Articolo Uno: bruciata la bandiera

Atto vandalico contro Articolo Uno: bruciata la bandiera

ALLUMIERE – Nella notte ad Allumiere ignoti hanno parzialmente bruciato la bandiera del gruppo politico Articolo Uno e l’hanno poi gettata nel giardino di Aldo Frezza, uno dei membri di Articolo 1.
“Come tutte le mattine alle 7 esco per andare ad accudire l’orto, ma alzando gli occhi ho visto la bandiera di Art. 1 appesa alla ringhiera di casa – scrive Aldo Frezza – ho pensato ad uno scherzo, ma poi avvicinandomi mi sono accorto che la bandiera era parzialmente bruciata, sicuramente con un accendino. Allora non è stato uno scherzo, ma un segnale preciso tipico di chi vigliaccamente vorrebbe intimidirmi. Sicuramente è gente di Allumiere, perchè non si toglie la bandiera affissa fuori la nostra sezione, la si brucia parzialmente e la si porta sulla recinzione di casa mia. L’autore di questo sfreggio deve sapere che ho sempre avuto attacchi dai fascisti che mi hanno anche affrontato con le pistole in mano, ma non mi sono mai tirato indietro e non ho avuto mai paura, perchè la forza delle mie idee è più  potente della misera vigliaccheria. Spero che sia fatta luce su questo lugubre episodio. Ho denunciato il fatto ai Carabinieri e fatto la denuncia, sicuramente uscirà e poi ne vedremo delle belle. Il clima che si è instaurato in Italia non è bello, spero solo che anche da questi stupidi episodi ci sia il risveglio di una sinistra alternativa al salvinismo”. I vertici di Articolo 1 su questo episodio commentano: “Vogliamo dire agli autori del gesto ignobile che non c’è niente di più vigliacco che bruciare una bandiera, ma soprattutto che noi recepiamo questo affronto come una conferma che le battaglie che portiamo avanti in Consiglio Comunale con il nostro consigliere Simone Ceccarelli e nel territorio con tutti i nostri compagni, sono giuste, sono scomode e arrivano dritte al punto. Il clima che si è creato è vergognoso, ma se l’idea è quella di intimidirci, la prossima volta potete pure risparmiarvi il gas dell’accendino. Non abbiamo paura di niente e di nessuno, continuiamo le nostre lotte con maggiore forza e maggiore consapevolezza, per Allumiere, per l’Italia, per il Socialismo. Avanti”. Solidarietà ad Articolo 1 e condanna del gesto espressa dal sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini: “Questa notte ad Allumiere si è consumato un atto ignobile che ripudiamo con forza così come non vogliamo nella nostra comunità individui che nella notte effettuato atti intimidatori ed offensivi a partiti o persone. La politica è servire il Paese e tutti devono essere liberi di farlo sotto qualsiasi sigla, bandiera o stemma. Solidarietà ad Aldo Frezza, al segretario Lorenzo Barlattani ed a tutti gli iscritti ad Art.1. L’amministrazione comunale è con voi”. Condanna del gesto anche da parte del consigliere comunale di opposizione del gruppo Allumiere Futura, Giovanni Sgamma: “”In qualità di consigliere comunale ed esponente di Forza Italia condanno fermamente il vile atto consumatosi la notte scorsa a danno del simbolo politico di Articolo Uno. Ritengo tale atto figlio di un’ inciviltà che niente ha a che fare con la politica di qualsiasi colore essa sia”.
ULTIME NEWS