Pubblicato il

Centrale, Pelosi (Legacoop): “Servono azioni concrete per sostenere l’occupazione nell’area di Civitavecchia”

CIVITAVECCHIA – Ieri pomeriggio si è svolto un importante riunione in Regione Lazio alla presenza degli assessori Gianpaolo Manzella e Claudio Di Berardino sulla situazione del compartometalmeccanicoche fa riferimento alla Centrale Enel di Civitavecchia. 

Erano presenti i sindacati (Fiom), il Comune Di Civitavecchiae le associazioni di categoria tra cui Legacoop Lazio

La situazione nell’immediato è gravissima visto che la minor produzione della centrale sta provocando l’uscita dal mercato del lavoro di oltre 50 persone ma si prevede che in futuro i disoccupati saranno molti di più. 

“Alcune aziende soprattutto quelle addette alle manutenzioni sono in gravissima difficoltà. – afferma Massimo Pelosi, vicepresidente e responsabile del distretto Lazio nord di Legacoop Lazio – Abbiamo ribadito in modo condiviso l’esigenza di definire iniziative nel brevissimo periodo che possano, in accordo con Regione ed Enel, mitigare l’impatto della minor produzione della centrale. Allo stesso tempo abbiamo colto l’occasione per ribadire l’esigenza di un tavolo sistemico e permanente, di cui si deve far carico la Regione, che intervenga sullo sviluppo dell’area di CIvitavecchia”.

“La Regione si è dimostrata favorevole a questo percorso – spiega Pelosi – e forse già prima della fine dell’estate avremo i primi incontri del tavolo. Legacoop Lazio vigilerà affinchè vengano rispettati gli impegni presi nell’incontro. Apprendiamo con favore anche l’impegno fattivo e la condivisione del percorso da parte del Comune di Civitavecchia presente alla riunione con due assessori e il consigliere delegato ai rapporti con l’Enel”.

ULTIME NEWS