Pubblicato il

Macchiatonda, pronto un piano di investimenti

LA NOTIZIA.  Dalla Regione 86mila euro per il rilancio della riserva. Tidei ha incontrato il dirigente Consoli

LA NOTIZIA.  Dalla Regione 86mila euro per il rilancio della riserva. Tidei ha incontrato il dirigente Consoli

SANTA MARINELLA – Investimenti da parte della Regione Lazio, per il rilancio dell’Oasi Naturale di Macchiatonda, che cambierà promoter e passerà sotto la società Lazio Crea. Pronto un piano di investimenti di 86mila euro da parte di via Della Pisana per il rilancio dello spazio verde. Sarà infatti Lazio Crea a curare la promozione dell’Oasi, insieme al Comune di Santa Marinella, che rimane di fatto il gestore. Questi ed altri sono i temi, sono stati oggetto dell’incontro tra il Sindaco Tidei ed il dirigente regionale Consoli, tenutosi ieri in municipio. “Abbiamo parlato a lungo dell’oasi di Macchiatonda – dice Tidei – e dell’area meglio conosciuta come Varco 54, ottenendo risultati ottimi a dimostrazione della sinergia con la Regione Lazio. In primo luogo, con l’ausilio dei funzionari comunali, siamo riusciti a rendicontare l’utilizzo dei fondi destinati dalla Regione per l’anno 2018 e per i precedenti”. “Ricordiamo che la Regione aveva richiesto al Comune la rendicontazione dei finanziamenti concessi all’oasi, per tramite il Comune, dal 2013 e cioè all’epoca della giunta Bacheca, ad oggi. “Chiariti gli aspetti amministrativi – prosegue Tidei – abbiamo convenuto che l’oasi deve necessariamente essere rilanciata e che il personale impiegato, rispetto alle attività svolte, va sicuramente razionalizzato. La Regione farà un investimento importante di 86mila euro, per il rilancio dell’oasi che sarà promossa e curata da Lazio Crea che ha dato prova, con la gestione del castello, di poter fare grandi cose sotto il profilo della promozione turistica e culturale. Per quanto riguarda la spiaggia delle sabbie nere, per la felicità degli oltre 2.500 cittadini e turisti che hanno sottoscritto la petizione, riusciremo a riaprire il Varco 54 consentendone la fruizione. A salvaguardia e tutela dell’area, le auto non potranno più parcheggiare a ridosso della spiaggia ma sarà allestito un apposito parcheggio nei pressi dell’ingresso. Parcheggio in tutta sicurezza ed una piccola camminata a piedi per raggiungere il mare, ottimo compromesso che consente la conservazione, il rispetto e la fruizione dell’area”. “Due traguardi importanti – conclude Tidei – che andranno a valorizzare quell’area intorno al castello di Santa Severa, oggi meta di eventi nazionali ed internazionali».

ULTIME NEWS