Pubblicato il

Segnale Rai assente: parte la class action

Il sindaco Pietro Tidei prende l’iniziativa per risolvere un problema che si ripresenta ogni estate

Il sindaco Pietro Tidei prende l’iniziativa per risolvere un problema che si ripresenta ogni estate

SANTA MARINELLA – Scoppia in piena estate, il caso della tv che, per gran parte della giornata, propone i schermi neri a chi si mette davanti ad un televisore. Infatti, per i noti problemi di propagazione, nei mesi estivi tutte le televisioni, pubbliche e private, per quasi l’intera giornata non si possono vedere. Quest’anno, la mancata ricezione del segnale Rai, diventa una class action, per iniziativa del sindaco Pietro Tidei. “A seguito di numerose segnalazioni ricevute – dice il sindaco – in ordine alla mancata o non perfetta ricezione dei canali televisivi Rai, ho scritto una lettera al Ministero competente e alla stessa Rai, invitandoli ad eliminare questa ormai perenne disfunzione. La risposta pervenutami è identica a quella inviata qualche anno prima all’amministrazione precedente, senza che nel frattempo sia cambiato nulla. Ritengo un simile comportamento, irriguardoso e menefreghista, per cui abbiamo deciso di promuovere una class action contro il Ministero e contro la Rai. Invitiamo pertanto tutti i cittadini interessati, a venire in Comune, all’ufficio Pratiche Legali dalla prossima settimana, a firmare l’azione di class action contro i suddetti soggetti”. Questa storia dunque non finisce mai. Già negli anni scorsi c’erano state vibrate proteste da parte di tutti i cittadini, per le note difficoltà nel reperire il segnale. Il responsabile di Rai Way che il nostro giornale aveva contattato, aveva chiaramente fatto capire che avrebbero fatto il possibile per migliorare la recezione, ma sapendo anche che i problemi derivavano tutti dalle condizioni atmosferiche e cioè dal problema della propagazione. 

ULTIME NEWS