Pubblicato il

Il nord del territorio senz’acqua, Severini: "Il Sindaco alzi la voce"

Il nord del territorio senz’acqua, Severini: "Il Sindaco alzi la voce"

Fiumicino. Il delegato Pontoni: "Presentato un esposto ai Carabinieri"

FIUMICINO – «Via Tulli, via Giuseppe Sollini, via Perella sono solo tre delle strade senza un goccio di acqua. Un problema che riguarda l’intera zona nord del comune e che all’Acea – da mia telefonata fatta stamattina – ‘non risulta’, se non sporadiche e singole segnalazioni. E’ una presa in giro, non se ne può più. Ogni fine settimana la stessa storia». Lo afferma Roberto Severini, capogruppo della lista civica Crescere Insieme. «La causa? Forse il mancato funzionamento delle pompe idrauliche. Un problema però che si ripete da anni, puntualmente. Non si può andare avanti con singole segnalazioni o bollettini, non é quello che interessa alla gente. Una volta il problema era Arsial, adesso è diventato Acea: cambiano le targhette ma restano i disagi. Vanno apprezzate le singole iniziative, come la denuncia fatta dal delegato del Sindaco, Pontoni (leggi qui), ma lasciano il tempo che trovano. Sono sempre azioni singole di singole persone, anche se con incarichi all’interno del Comune. Ciò che occorre, invece, è che l’istituzione stessa Comune, con a capo il Sindaco, si faccia carico di porre il problema in tutte le sedi istituzionali o aziendali. Non basta una singola denuncia per risolvere un problema strutturale, ci vuole un’azione politica, E’ ora che il Sindaco in prima persona si faccia sentire veramente in Regione e si batta seriamente per un problema di prima necessità. Non è dignitoso andare avanti in questa maniera, ogni due giorni i residenti di Testa di Lepre, Tragliata e Tragliatella stanno senza acqua per intere giornate senza potersi lavare e abbeverare gli animali. Il nostro Profondo Nord merita più rispetto ed io farò la mia parte. Ora basta passerelle, basta selfie su concerti e festicciole: qui c’è gente che soffre la sete». Sulla questione interviene anche Stefano Pontoni, delegato del Sindaco ai territori del nord, annunciando: «A Testa di Lepre manca l’acqua da ieri sera alle 20.30. Alle 12 di oggi Acea non era ancora intervenuta. Per questo, ho presentato un esposto ai Carabinieri». «Quando mi è arrivata la segnalazione – spiega Pontoni – ho subito chiamato il pronto intervento di Acea, per ben quattro volte. Lo stesso hanno fatto altri cittadini». «La situazione è particolarmente pesante, non solo perché è estate e questo rende più difficile stare senza acqua – continua -, ma anche perché nelle famiglie private del servizio vivono alcune persone con disabilità». «I carabinieri – conclude Pontoni – dopo aver ricevuto il mio esposto hanno intimato all’azienda di intervenire immediatamente. Stiamo parlando di un bene primario: qualunque sia il problema, non si può privare i cittadini e le cittadine dell’acqua per così tanto tempo».

ULTIME NEWS