Pubblicato il

Spiaggia trasformata in discarica

Spiaggia trasformata in discarica

Bottiglie di plastica invadono l'arenile libero nei pressi di via Roma. I cittadini furiosi chiedono maggiori controlli e sanzioni salate a chi sporca e deturpa i luoghi pubblici

LADISPOLI – Turisti, vacanzieri “last minute”, residenti a caccia di un po’ di refrigerio in queste giornate bollenti. E così le spiagge del comprensorio si popolano finalmente di bagnanti. Famglie, giovani, adulti … tutti sotto all’ombrellone e dentro all’acqua per cercare di scampare alla calda morsa estiva. Peccato però che a farne le spese sono sempre gli arenili. Nonostante i ripetuti appelli, le varie ordinanze, i controlli effettuati dai volontari delle associazioni ambientaliste c’è purtroppo chi continua a trasformare le spiagge in vere e proprie discariche a cielo aperto. Ne è la dimostrazione la fotografia della spiaggia libera di via Roma, oltre l’ultimo stabilimento balneare. Bicchieri e bottiglie di plastica, carta, cartone …. Segno dell’inciviltà che purtroppo continua a dilagare non solo tra i giovani d’oggi ma anche negli adulti che sempre più spesso anziché dare un buon esempio, quello del rispetto delle regole, dell’ambiente e degli altri, trasmettono alle nuove generazioni comportamenti di pura inciviltà. Inciviltà che si trasforma anche in mancanza di rispetto verso il prossimo, verso chi cerca di far notare quel cattivo comportamento invitando il proprio vicino d’ombrellone a seguire le regole. Inviti che purtroppo, troppo spesso, cadono nel dimenticatoio, per non parlare degli insulti che spesso chi rimprovera si sente rivolgere dall’incivile. «Ci vogliono più controlli», tuonano i bagnanti. «Sono necessarie delle multe salate». La speranza è infatti che andando a colpire il portafoglio i comportamenti sbagliati si possano correggere. Comportamenti che spesso, i cittadini sperano di poter correggere dando il buon esempio. Non sono mancati infatti episodi in cui i bagnanti alla vista di rifiuti in spiaggia, magari a pochi passi dai cestini per la raccolta differenziata, abbiano deciso di rimboccarsi le maniche e dedicarsi loro stessi a una pulizia dell’arenile. Piccoli gesti che in un mondo dove troppo spesso si pensa solo a se stessi, potrebbero portare a riflettere e a riemergere quel senso civico che mai dovrebbe sopirsi.

ULTIME NEWS