Pubblicato il

Porto, di Majo annuncia: ''Nuovi traffici''

Porto, di Majo annuncia: ''Nuovi traffici''

Il presidente dell’Adsp parla di strategie poste in essere per ovviare anche al calo del carbone. Il comitato di gestione approva Atf, variazione di bilancio e subingresso per l’ex cantiere Privilege Yard 

CIVITAVECCHIA – “L’amministrazione sin da subito si è mossa per porre in essere strategie e strumenti atti ad ingenerare nuovi traffici anche per compensare il calo del carbone derivante dalle politiche dell’Enel”. Il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Francesco Maria di Majo rompe il silenzio. Dopo lo sciopero della scorsa settimana a Molo Vespucci di metalmeccanici e portuali uniti, preoccupati anche per il calo di traffici registrato nel primo semestre, dalle criticità di container e merci in generale, annuncia di aver messo in campo una strategia per attrarre nuovi traffici, senza però entrare nel dettaglio di quelle che sono le caratteristiche e ricadute, riservandosi di farlo in un secondo momento, avendo un quadro più chiaro.

Di questo si è parlato questa mattina in sede di riunione del Comitato di gestione che ha approvato la III variazione di bilancio di previsione 2019 e l’assestamento esercizio finanziario 2019. “Con la variazione – spiega il numero uno di Molo Vespucci – l’Autorità di Sistema Portuale dà prova, ancora una volta, di reagire prontamente al mutamento imprevedibile delle condizioni finanziarie garantendone l’equilibrio di bilancio”. Passato all’unanimità anche l’Adeguamento Tecnico Funzionale al Piano Regolatore Portuale “che serve ad adeguare – precisa di Majo – l’area commerciale e la darsena traghetti all’evoluzione di alcuni traffici e delle modalità di trasporto”. In particolare viene compresa anche la banchina 24, al centro della vertenza iniziata lo scorso anno tra Cfft e Rtc.

Infine è stato approvato, con riserva, il subingresso della Konig S.r.l. nella concessione rilasciata alla Privilege Yard S.p.A. nella gestione del cantiere navale fermo dopo il fallimento della vecchia società. In questo senso il rappresentante del Pincio Giuseppe Lotto ha richiesto ulteriori chiarimenti e garanzie in termini di ricadute occupazionali, tempistiche, attività programmata e sviluppi futuri. “Oggi il Comitato di Gestione ha preso atto dell’accurata istruttoria svolta dagli uffici dell’ente – ha aggiunto di Majo – autorizzando il subingresso della Konig al fallimento Privilege. Potranno essere, ora, avviate delle consultazioni con la citata società per ottenere tutte le assicurazioni volte a dare concretezza al piano industriale presentato, anche con riferimento al tema occupazionale”. Già nel pomeriggio si è svolto un incontro alla presenza anche del sindaco Tedesco. 
A margine del comitato si sarebbe discusso della lettera a firma del segretario generale Macii e relativa alla volontà di avviare un eventuale recupero su indennità ed assegni per il personale dell’ente. Questione al centro di una riunione con i sindacati che si è svolta nel primo pomeriggio.  

ULTIME NEWS