Pubblicato il

Ex Privilege: il punto sul cantiere

Ex Privilege: il punto sul cantiere

Dopo l'approvazione al subingresso avvenuta in comitato di gestione, ieri pomeriggio si è svolta una riunione tecnica sul futuro degli 11 ettari acquistati, insieme allo scafo della P430, dalla royalton maltese. Presenti anche il sindaco Tedesco ed il presidente dell'Adsp Di Majo: allo studio un protocollo d'intesa con la Konig srl. Stefano Cenci (Unindustria): "Ottima notizia per lo sviluppo del territorio"

CIVITAVECCHIA – “La rinascita del cantiere ex Privilege è in testa alle priorità delle istituzioni del territorio”. Parola del sindaco Ernesto Tedesco e del presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo, che ieri pomeriggio hanno incontrato l’amministratore delegato della Konig srl, alla presenza anche del presidente di Unindustria Civitavecchia Stefano Cenci.

La riunione si è svolta a poche ore dalla decisione del comitato di gestione portuale di approvare il subingresso della Konig S.r.l. nella concessione rilasciata alla Privilege Yard S.p.A. dopo il fallimento. Ora, come previsto dalla legge, dovranno trascorrere 30 giorni per l’evidenza pubblica e per eventuali ricorsi per poi, a settembre, procedere con la firma del conctratto di concessione.

“Si tratta di un investimento importante per la città – ha commentato il sindaco Tedesco – da parte di una società che si è già rapportata con il territorio investendo, ad oggi, 500 mila euro, investimento che, con il coinvolgimento dell’indotto, arriverà a 120 milioni di euro per il completamento della nave. Abbiamo chiesto rassicurazioni circa l’utilizzo degli ex lavoratori Privilege, ricevendo risposte positive, e ora stiamo valutando la redazione di un protocollo d’intesa che possa fissare tempistiche, attività programmata e sviluppi futuri”.

“Ho registrato, ieri, con il sindaco Tedesco, una comunione d’intenti – ha aggiunto il presidente di Majo – in merito all’importanza di valorizzare questo ingente investimento in un’ottica, anche, di sviluppo del territorio e a favore dell’occupazione. A tale riguardo, abbiamo riscontrato la disponibilità dell’amministratore delegato della Konig ad aderire al protocollo insieme all’amministrazione comunale in un’ottica di cooperazione sinergica al fine di avere una concreta e positiva ricaduta di tale iniziativa imprenditoriale sull’economia ed occupazione del territorio”.

Per il presidente Unindustria Civitavecchia Stefano Cenci, il parere positivo del Comitato di gestione al sub ingresso nella concessione demaniale della società Konig (Gruppo Royalton investments) per la riapertura dell’ex cantiere Privilege è una notizia molto importante per tutto il territorio. “Auspichiamo con forza che i lavori possano iniziare quanto prima, compatibilmente con i necessari adempimenti formali. La ripresa di un sito produttivo di grande prestigio come il cantiere ex Privilege – ha spiegato Cenci – è un fatto positivo in un territorio fondamentale per lo sviluppo della nostra regione. La chiusura dell’istruttoria determinerà all’interno del porto di Civitavecchia la possibilità di rilanciare la cantieristica navale, con sicuri impatti positivi sull’occupazione. Come Unindustria siamo soddisfatti del traguardo. Negli ultimi due anni ci siamo impegnati in maniera costante affinché si potesse raggiungere questo risultato. L’investimento interviene in una fase di difficoltà del territorio e contribuirà sicuramente al rilancio del sistema imprenditoriale e dell’economia del mare nell’area: per questo siamo certi che tutte le istituzioni, a partire dal Comune e dall’Autorità portuale – ha concluso – sosterranno questa iniziativa. Un ringraziamento particolare va al Gruppo Royalton perché, decidendo di investire nell’area, ha creduto fortemente nel porto di Civitavecchia e nel suo sviluppo futuro”. 

ULTIME NEWS