Pubblicato il

L'Estate alla Marina fa centro

L'Estate alla Marina fa centro

Tanti civitavecchiesi hanno deciso di onorare la tradizione riversandosi nella strade cittadine per tutta la settimana di Ferragosto. Superate le tremila presenze al Padellone della Pro Loco con i tavoli affacciati sul mare

CIVITAVECCHIA – Successo per l’Estate alla Marina 2019. Tanti civitavecchiesi per le strade della città vestita a festa per celebrare il suo natale. Grandi protagonisti viale Garibaldi e il palco della Marina tra gli eventi del cartellone estivo e il Padellone della Pro loco che ha superato le 3mila presenze che, quest’anno, è tornato alla sua location originale: la terrazza del viale.

«Siamo soddisfatti – ha commentato il presidente Maria Cristina Ciaffi – abbiamo ricevuto molti commenti positivi. In tanti sono tornati per dirci quanto fossero contenti sia per la cucina che per il servizio ai tavoli. Il nostro è sicuramente un bilancio molto positivo. È stato bello anche vedere il clima che si era creato in cucina, allegro, disteso e soprattutto c’era tanta motivazione». Ciaffi ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale e i volontari che hanno lavorato duramente in queste sere, con gli stand presi d’assalto, soprattutto nella serata di Ferragosto. Tanti complimenti non solo la tradizionale frittura di pesce ma anche per gli altri prodotti offerti dalla Pro loco come ad esempio ciambelle e patate fritte. Domenica il gran finale con il sindaco Ernesto Tedesco che ha voluto brindare insieme all’associazione. Prova superata per la Pro loco, quindi, che è riuscita in quella che è proprio la sua mission: fare qualcosa per la città. «Anche per questo siamo contenti dell’energia dei volontari – ha concluso Ciaffi – per supportare l’iniziativa». Particolarmente apprezzata l’idea dell’amministrazione, subito condivisa dall’associazione, di far tornare il Padellone alla sua location originale. Una serie di eventi ed iniziative che hanno guidato i cittadini fino alla serata più attesa, quella dello spettacolo pirotecnico alla Marina.

Presente anche Tedesco che ha commentato: «Serata di Ferragosto baciata da una luna prorompente – ha scritto – e dal ritrovato desiderio della gente di vivere la propria città. I fuochi sono stati il degno finale di una serata come la volevamo: viale Garibaldi libero dalle auto e popolato dalle famiglie, Padellone aperto con vista sul mare e sul palco, dove il pubblico si è divertito grazie a due ragazze brave come Brunella e Rosy e alla loro band, gli 80 e Spicci». Come da tradizione Civitavecchia si è fermata, sguardo al cielo, per assistere ai fuochi di Ferragosto. «Non siamo ancora al Natale con i fiocchi – ha aggiunto Tedesco – ma abbiamo passato quello che per Civitavecchia è stato un Ferragosto di spensieratezza e voglia di stare insieme. L’anno prossimo alzeremo l’asticella, potendo programmare per tempo l’intero cartellone». In tanti anche per lo spettacolo di Antonio Sorgentone & his band – vincitore di Italia’s got talent 2019. Il Sindaco ha parlato di «uno spettacolo ad alto indice di qualità» con l’artista che «ha deliziato con virtuosismi musicali e vocali e vere e proprie acrobazie il pubblico presente alla Marina. Il musicista, venuto alla ribalta con il successo a Italia’s got talent, ha coinvolto e fatto ballare gli spettatori, maltrattando il suo piano, suonandolo con i piedi e ogni altra parte del corpo gli venisse in mente, fino a ‘‘incendiarlo’’. Soprattutto – ha commentato Tedesco – ha incendiato tutti noi che assistevamo allo spettacolo». 

La rassegna si è chiusa con Irina Arzarena & tabs e il loro pop e soul internazionale e la magia e il cabaret del Magico Alivernini nel suo ‘‘Lo so fare! Lo faccio!!!’’. Una settimana che ha visto tantissimi civitavecchiesi riversarsi alla Marina e al viale Garibaldi a dimostrazione «che anche con pochi spicci – ha concluso Tedesco – ad avere idee e voglia di fare, si riesce a portare qualità sul palco oltre ai fuochi artificiali».

ULTIME NEWS