Pubblicato il

Patrimonio immobiliare all'asta: Fratelli d'Italia invita il Sindaco a costituire una commissione d'indagine

CIVITAVECCHIA – Una commissione di indagine per approfondire come si è arrivati a mettere all’asta parte del patrimonio immobiliare del Comune e individuare eventuali responsabilità. È questa la richiesta che arriva dal coordinamento del circolo territoriale Almirante di Fratelli d’Italia, rivolta al sindaco Ernesto Tedesco, prendendo spunto dal fallimento di Civitavecchia Infrastrutture. «Per cinque anni gli esponenti dell’amministrazione Cinque Stelle hanno usato le parole risanamento e fallimento come sinonimi. Così decantavano il risanamento delle società comunali mentre queste fallivano in serie – hanno spiegato – evidentemente il giudice non deve però essersi accorto del risanamento ed ha posto all’asta l’autoparco comunale, sede operativa di Csp, quella dei Vigili urbani e del Cotral e quella di via Leopoli, cuore della raccolta differenziata. Mentre non è ancora chiaro se sarà inserito anche l’ecocentro. Il 25 settembre sapremo se, in caso di offerta aggiudicata, Vigili urbani, Csp e numerosi uffici comunali dovranno sloggiare e cercarsi, se sarà possibile, una nuova sede».

ULTIME NEWS