Pubblicato il

Pulizie e portierato: verso una nuova gara d'appalto

Pulizie e portierato: verso una nuova gara d'appalto

Il primo cittadino pronto ad avviare verifiche sulla Sgm per verificare quanto denunciato dai lavoratori ancora senza stipendio. "Ai 70 operai vanno garantiti pari diritti: non proseguiremo sulla strada della passata amministrazione"

CIVITAVECCHIA – «A brevissimo avvieremo l’iter per la nuova gara d’appalto. Senz’altro non proseguiremo sulla strada della passata amministrazione Cozzolino, che ha di fatto rinunciato alla tutela dei lavoratori acconsentendo alla suddivisione dell’appalto tra le due società dell’Ati: ci aspettiamo pertanto fin da ora pari diritti per le 70 persone che, anche se non dipendenti dell’Ente, consentono ogni giorno agli uffici di aprire i battenti ed erogare servizi ai cittadini». È quanto promette il sindaco Ernesto Tedesco, raccogliendo la segnalazione dei lavoratori Sgm, ancora senza lo stipendio di luglio. «È mia intenzione procedere a tutti gli accertamenti del caso, tenuto conto del fatto che non è la prima volta che mi vengono riportati disservizi del genere – ha spiegato il primo cittadino – laddove fossero confermate queste ulteriori inadempienze da parte delle società, l’Amministrazione Comunale intende prendere una posizione netta e chiara a favore dei lavoratori stessi. Quanto si afferma inoltre in ordine alle mancate risposte alle chiamate dei lavoratori, che richiedono legittimamente le loro competenze e addirittura lamentano la mancata emissione delle buste paga, appare circostanza assolutamente grave. È opportuno ricordare che le due aziende che compongono l’Ati, nel momento in cui si sono candidate a gestire l’appalto, seguito dalla passata amministrazione, hanno dichiarato di avere adeguate risorse economiche ed organizzative, ma il continuo malessere manifestato dai dipendenti – ha conlcuso Tedesco – evidenzia come, al momento, tale adeguatezza non sembri sussistere».

ULTIME NEWS