Pubblicato il

Madonna della Grazie, domenica la processione

CIVITAVECCHIA – Settimana intensa per l’Arciconfraternita del Gonfalone, in occasione della festa della Madonna delle Grazie. Una festa che nei secoli ha intrecciato la storia della Chiesa della Stella e dell’Arciconfraternita del Gonfalone con la storia della città.

“È il tempo della novena a Maria che vivremo fino alla sua festa – ha spiegato il priore David Trotti – pregando in Cattedrale ai piedi di quella immagine che il 30 agosto abbiamo portato nella Chiesa di San Francesco. Siamo in un tempo che vede il mondo e Civitavecchia toccata da mille problemi e per questo abbiamo ripristinato una tradizione antica che vede la processione dell’8 settembre passare ai bordi di quel mare che ha sempre caratterizzato la nostra vita. La processione partirà (intorno alle 19) dopo la Solenne Celebrazione Eucaristica che si celebrerà alle 18 sempre l’8 settembre  in Cattedrale e che sarà presieduta da monsignor Rinaldo Copponi”.

Il percorso ripercorrerà parte degli antichi confini di Civitavecchia e partendo dalla Chiesa Cattedrale attraverserà largo Cavour, largo Plebiscito, via Zara, via Diaz, piazzale degli Eroi, viale Garibaldi, poi entrerà nel porto percorrendo la Calata Cesare Laurenti, la Calata Principe Tommaso e la Calata della Rocca, arriverà a piazza Calamatta, e attraverso via Colle dell’Ulivo e via Pietro Manzi riporterà Maria Santissima Delle Grazie nella sua casa a piazza Leandra: la Chiesa della Stella.

“Vogliamo con questo “pellegrinaggio”, ogni anno, affidare la città a Maria perchè vegli sulle vite e sulle azioni di tutti i civitavecchiesi .- ha aggiunto Trotti – proseguiremo in questo simbolico viaggio di affidamento e supplica a Maria, durante tutta la settimana successiva (dal 9 al 14 settembre), periodo in cui la chiesa della Stella sarà aperta alla preghiera (dal lunedì al venerdì dalle 17,30 alle 19,30 e sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 19,30) ed in cui a turno i confratelli e le consorelle del Gonfalone a testimonianza della loro “chiamata” e della loro missione saranno in preghiera costante e invocheranno la protezione di Colei che attraverso la preghiera ha ottenuto l’intervento del Suo Figliolo nelle nozze di Cana. Faccio presente a tutti che rispetto al Manifesto affisso in Città sono variati per motivi organizzativi orari e giorni di apertura della Chiesa per la visita e la preghiera nella settimana dal 9 al 15 settembre. Speriamo che durante queste giornate ogni civitavecchiese trovi un momento per visitarla e raggiungerla e per lasciare la sua preghiera o la sua “speranza”: per questo all’interno della Chiesa della Stella ai piedi della Statua della Madonna delle Grazie protettrice di Civitavecchia, durante il tempo della preghiera, sarà posta un’urna in cui credenti e non credenti se vorranno potranno inserire un foglietto di carta con una preghiera od una speranza per la loro città”.

Domenica 15 settembre dopo la consueta messa delle 8,30 l’urna, con i “cuori” dei civitavecchiesi verrà deposta nella cripta della chiesa “e resterà lì, in un luogo che – ha concluso Trotti – è testimonianza della nostra storia e delle nostre radici nella speranza che divenga un’energia vitale per tutto il prossimo anno”. 

ULTIME NEWS